L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Logo Your Wedding Planner

Antonella D'Alessandro

Sono Antonella D'Alessandro, specializzatami in wedding planning sotto la guida del più illustre esponente del settore: Enzo Miccio. Ogni mio evento nasce dalla conoscenza degli sposi con i quali cerco di instaurare il giusto feeling per poterli condurre nel loro matrimonio da sogno, i cui ingredienti principali saranno la Classe e l’Eleganza che contraddistingueranno il tema e lo stile da loro scelto.

L'organo, lo strumento per eccellenza della cerimonia religiosa L'organo, lo strumento per eccellenza della cerimonia religiosa

Musica per la cerimonia : dai classici alle proposte alternative

Ogni momento importante della mia vita è stato contrassegnato da una canzone. Ricordo ancora quella che ascoltai subito dopo aver superato l’esame di università e la colonna sonora di un film di successo che ha segnato la storia del mio primo Amore.

Ognuno di noi ha una personale playlist musicale pronta ad essere impiegata all’occorrenza: una festa di compleanno, un evento a tema. La si passa in rassegna anche in occasione del giorno più importante della propria vita: il matrimonio. La scelta delle canzoni non figura tra i primi step nell’organizzazione delle nozze ma non va sottovalutata poiché deve essere la più adatta ad ogni momento (il banchetto, la cerimonia, il ricevimento).

La musica per la cerimonia religiosa è sicuramente la più evocativa e va scelta con oculata attenzione affinché possa riscaldare gli animi degli invitati.

Quali brani scegliere?

  • Brani Classici. Pezzi tradizionali e intramontabili di grandi compositori di musica classica, da sempre associati alla cerimonia religiosa, come Wedding March di Richard Wagner o Marcia Nuziale di Mendelssohn. Perfetti per l’ingresso in chiesa della sposa. Anche l’offertorio è un momento carico di emozioni soprattutto quando sono gli sposi a portare sul sacro altare il calice, la patena, l’acqua ed il vino. Servo per amore di Gen Rosso o Panicus Angelicus di César Franck, queste le più indicate. Per il rito della comunione potresti optare per Adagio in Sol minore di Tomaso Albinoni. E’ pur vero che, a mio avviso, molto più commovente è l’Ave Maria di Schubert, ideale se cantata da un solista magari accompagnato dallo strumento musicale religioso per eccellenza: l’organo. Non mancano alternative al classico organo, come il flauto, l’arpa, il violino ed i trii o quartetti d’archi. Per l’uscita dalla chiesa, invece, si può optare per Sonata n.6 da “Il pastor fido” di Vivaldi, Corale di Sant’Antonio di Brahms.

  • Proposte alternative. Repertorio a parte per tutte le coppie che stanno organizzando un matrimonio originale e alternativo. In questo caso c’è da prestare maggior ascolto alle canzoni per evitare testi che mal conciliano con l’importanza del momento. Di provenienza afroamericana è il Gospel. Come non ricordare il ritmo travolgente del Gospel diretto da Suor Maria Claretta (Whoopi Goldberg) in “Sister Act” ? Un film che ha contribuito a fare apprezzare anche agli italiani un coro dal ritmo allegro ed esuberante. Quante volte ti sarai trovata a canticchiare Oh happy Day di The Edwin Hawkins Singers? Forse anche in questo momento.

Sulla buona riuscita del matrimonio incide anche la musica per il ricevimento, ma di questo ne parlerò nel prossimo articolo.

Antonella D'Alessandro

guarda anche

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604