L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Un frusinate direttore del Corriere della Sera, Fontana:«Porto con me la determinazione ciociara» Un frusinate direttore del Corriere della Sera, Fontana:«Porto con me la determinazione ciociara»

Un frusinate direttore del Corriere della Sera, Fontana:«Porto con me la determinazione ciociara»

FROSINONE - «L’impegno, la voglia, un certo carattere che ha la gente di quei posti nel perseguire con determinazione i propri obiettivi e i propri sogni». Questo è quello che Luciano Fontana, originario di Frosinone, dice di portarsi dietro come bagaglio ereditato dalla sua terra, la Ciociaria, poco prima di varcare la porta di via Solferino per il suo primo discorso da direttore del Corriere della Sera. È evidentemente emozionato, quando lo contattiamo al telefono, subito dopo la sua designazione a successore di Ferruccio De Bortoli e immediatamente prima dell’investitura dei suoi redattori. «Ora non posso dire troppo, mi stanno aspettando in redazione per l’assemblea - dice Luciano Fontana - Certamente posso dire che per un giornalista arrivare alla direzione del Corriere della Sera è il sogno della vita.  Nessuno poteva immaginarlo quando ho iniziato a lavorare in provincia di Frosinone, partendo quindi da molto lontano e arrivando fino al Corriere della Sera a Milano». Già, come si arriva a diventare direttore del Corriere della Sera da Frosinone? Dopo il riferimento alla grinta e alla determinazione tutta ciociara nel raggiungere obiettivi e realizzare sogni, Fontana ha declinato la sua idea di giornalismo. «La determinazione è probabilmente la cosa più importante che mi porto dietro dalla provincia di Frosinone - sottolinea ancora il neodirettore del Corriere della Sera -  Per il resto si impara proprio cominciando dai territori, osservando le cose, andando dietro i fatti: è una cosa importantissima per chi fa il giornalista». E a ricordare le qualità sin da giovanissimo di Luciano Fontana è il dirigente del Pd provinciale Ermisio Mazzocchi che rispolvera i trascorsi ciociari del neodirettore del più importante quotidiano nazionale. «Un compagno e un amico che ricordo con piacere quando muoveva i primi passi nella organizzazione giovanile comunista (FGCI) di Frosinone ed era già riconosciuto come una buona "penna" e persona riflessiva e coerente - dice Mazzocchi - Qualità che ha conservato e migliorato negli anni. Protagonista alla presentazione del mio secondo libro con D'Alema e Castagnetti, dando a tutti dimostrazione della sua alta professionalità che oggi lo ha portato a ricoprire questo importante incarico». Lunga e prestigiosa la strada che ha portato Fontana, nato a Frosinone 56 anni fa, alla direzione del Corsera. Maturità scientifica e laurea in Filosofia del Linguaggio, all’inizio degli anni Ottanta è corrispondente dell’Ansa da Frosinone. Dal 1986 lavora per 11 anni a L’Unità occupandosi di politica, cronaca amministrativa e giudiziaria. Dal 1997 è al Corriere della Sera dove, con il ritorno di De Bortoli al posto di Paolo Mieli,  nel 2009 viene nominato condirettore fino alla designazione di ieri come direttore da parte del consiglio di amministrazione di Rcs. A lui vanno i migliori auguri della redazione de L’Inchiesta quotidiano.
Da L'Inchiesta oggi in edicola

 

Alessandro Redirossi

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604