L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Alfonso Oliva Alfonso Oliva

Unicas - Ex studenti leader nel mondo, Alfonso Oliva ora ingegnere al top: «Grato ai miei genitori»

CASSINO - Il 32enne cassinate Alfonso Oliva,  a capo del Leslie E. Robertson Associates (LERA) a  New York, figura tra i 25 giovani e brillanti professionisti, provenienti da tutto il mondo, al di sotto dei 40anni che lavorano con successo negli Stati Uniti. L’ingegner Oliva, che si è laureato nell’Università di Cassino e del Lazio meridionale in ingegneria civile, ha poi proseguito brillantemente la sua carriera nel mondo della ricerca. E anche bravissimo fotografo. E’ tra quei giovani che, prima della laurea, aveva scelto di aderire al progetto H2CU diventando studente internazionale Unicas presso il Polytechnic Institute of NYU. Un progetto legato al Dual Degree, il diploma di laurea valevole in Italia e negli Stati Uniti. Una scelta che gli ha portato fortuna, perché è di queste ore il conferimento della quinta edizion del Rising Stars in Civil Engineering che viene annualmente riconosciuto a 25 professionisti. Vere eccellenze per straordinarie capacità tecniche, leadership, per l’attività di insegnamento o l’impegno nella ricerca. Insomma, il “nostro” Oliva è tra i primi a livello internazionale con il suo ricchissimo curriculum. Nel bagaglio di esperienze, infatti, la guida di un team di laboratorio costituito da cinque ingegneri e professionisti del design che sperimentano nuovissime tecnologie. Oliva collabora alla realizzazione di numerosi progetti e organizza seminari per altre aziende. Ferratissimo in materia di automazione, ha sviluppato importanti progetti e applicazioni software. Quando lo abbiamo contattato, ieri, l’entusiasmo era palese. «Sono felice ed onorato di ricevere questo riconoscimento in una terra che mi ospita ormai da ben 7 anni e che mi ha fatto crescere molto a livello personale e professionale -ha sottolineato-.Tutto ha inizio a Cassino però,  dove ho costruito le solide basi che mi hanno poi accompagnato negli anni e fatto raggiungere diversi traguardi tra cui quest’ultimo. Due figure fondamentali che mi hanno supportato durante questo percorso e che vorrei ringraziare in questa occasione sono mia madre per avermi (forse) convinto dopo anni che la matematica può essere tanto interessante quanto il calcio e mio padre per avermi esposto all’arte dell’Ingegneria nel suo ufficio da sempre anche se a volte a discapito di alcune giornate al mare. A livello Accademico ringrazio l’UNICAS e l’associazione H2CU ed un ringraziamento particolare va alla professoressa Maura Imbimbo, colei che mi ha sempre spronato a migliorare e osare anche quando le cose sembravano piu’ grandi di me; parte di questo riconoscimento lo dedico di certo a lei. Inoltre, un saluto particolare va all’Italia e a tutti gli Italiani all’estero. Spero che la nostra economia si riprenda al più presto e che un domani anche noi potremo contribuire ad una crescita sana del nostro paese per un futuro migliore nostro e delle prossime generazioni». 
Orgogliosissimo l’ingegner Giovanni De Marinis, coordinatore proprio del progetto H2CU. «La soddisfazione di noi professori sono i risultati dei nostri studenti e il risultato di Oliva dimostra l’eccellenza dell’università di Cassino». 

 

DA L'INCHIESTA OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it