Real Cassino, cala il sipario sulla seconda edizione del trofeo “Linea Gustav Cup”


Real Cassino, cala il sipario sulla seconda edizione del trofeo “Linea Gustav Cup”

CASSINO - Si è chiuso nella giornata di sabato il sipario sulla seconda edizione del trofeo di calcio giovanile “Linea Gustav Cup”, organizzato dal Real Cassino in collaborazione con la Danny Wilde Events e svoltosi presso le strutture dello Sporting Club Cassino. Protagonisti dell’ultimo giorno i talenti appartenenti alla categoria degli Esordienti 2004. Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio è stato il team locale del Real Cassino, al termine di match vibranti ed intensi che hanno consentito di mettere in mostra dei grandi valori tecnici. Ad ogni modo, al di là delle squadre vincitrici, a trionfare sono stati tutti i bambini che hanno partecipato alla kermesse sportiva, nata con l’obiettivo di ricordare attraverso lo sport i fatti storici che hanno coinvolto il territorio cassinate nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Tante le emozioni vissute, sempre all’insegna di quei sani valori del rispetto e dell’educazione. Minuziosa e davvero pianificata nel dettaglio la macchina organizzativa della competizione, gestita in maniera impeccabile dallo staff biancoverde composto, in particolare, dalle figure di Diego Capitanio ed Aldo Cantasale. Lo scenario in cui si sono disputate le varie gare nei quattro giorni totali ha sicuramente rappresentato un vero e proprio punto di forza, considerando i perfetti campi sui quali i piccoli hanno dovuto giocare. Indispensabile, poi, lo è stato, come accennato all’inizio, il contributo della Danny Wilde Events di Danilo Landolfi, sempre in prima linea nell’organizzazione di eventi di un certo spessore. Proprio lui ci ha tenuto ad esprimere la massima soddisfazione: «Sinceramente - le parole - desidero esordire rivolgendo i ringraziamenti più sinceri al Real Cassino, con riferimenti ben precisi a Diego Capitanio ed Aldo Cantasale. Con loro si è creata una sinergia fondamentale che ha permesso di far proseguire il trofeo nel miglior modo possibile. Far bene non era facile, visto che sono state apportate una serie di modifiche al programma della competizione rispetto a quanto effettuato lo scorso anno. In quattro giorni è normale che l’impegno sia stato enorme, ma uniti abbiamo mantenuto tutto in linea rispetto alle nostre aspettative. Grazie alle mamme dei nostri tesserati, le quali ci hanno affiancato sempre, dandoci un grosso aiuto nell’ospitare a pranzo bambini e genitori nel ristorante dello Sporting Club. Come Danny Wilde Events posso certamente dire che la soddisfazione è tanta. Ci tenevamo a far bene e devo dire che ci siamo riusciti. Con il Real Cassino si è creata una bella sinergia e sono sicuro che questo trofeo nel corso degli anni diventerà sempre più un appuntamento di livello assoluto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sport
 

Articoli correlati


Nella stessa categoria