L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Calcio, Cassino e mister Ezio Castellucci verso la separazione consensuale

CASSINO - Ezio Castellucci ed il Cassino Calcio verso la separazione. Potrebbe finire nei prossimi giorni l’avventura sulla panchina azzurra del tecnico che nelle ultime due stagioni ha conquistato la Coppa Italia regionale e l’approdo in serie D. Da quanto trapelato nelle ultime ore, infatti, la società del presidente Nicandro Rossi intenderebbe iniziare il ciclo che, secondo il progetto societario annunciato a margine della vittoria dell’Eccellenza, nell’arco temporale di tre anni, dovrebbe riportare il Cassino tra i professionisti, affidandosi ad un volto nuovo, ancora da decidere. È lo stesso patron azzurro a confermare tale orientamento, limitandosi ad affermare che «nell’incontro avuto con mister Castellucci nella mattinata di giovedì, è emersa una distanza difficilmente colmabile. Nei prossimi giorni ci incontreremo nuovamente e tireremo le somme». Il lapidario commento del presidente Rossi, lascia pochissimo spazio alle interpretazioni: non vi è ancora nulla di ufficiale e ad oggi l’unica certezza è che le parti sono lontane da un accordo sul prolungamento dell’esperienza del tecnico artefice della promozione in D all’ombra dell’Abba- zia. La distanza tra società e tecnico sarebbe sostanzialmente riconducibile alla differenza tra la richiesta economica avanzata dal mister per continuare ad allenare il Cassino e l’offerta formulata dal club di via Appia. Nel rapporto tra le parti, quindi, qualcosa si è incrinato, forse in maniera irrimediabile: sarà l’incontro chiarificatore che dovrebbe avvenire nei primi giorni della prossima settimana a definire la vicenda che si avvia, come detto, verso una separazione consensuale che dovrebbe favorire la risoluzione del rapporto tra Castellucci ed il Cassino calcio con una stretta di mano. La società, intanto, comincia a guardarsi intorno e sarebbe incluso in una rosa di cinque/sei “papabili” già individuati il nome del probabile sostituto dell’allenatore atinate al quale, è bene rimarcarlo, va riconosciuto il grande merito di aver contribuito in maniera decisiva alla rinascita del calcio cassinate. Nel suo corso lungo poco meno di due stagioni, dopo un tragico avvio di campionato che catapultò la squadra in una preoccupante spirale di risultati negativi, il Cassino, affidandosi ad Ezio Castellucci, ha vissuto la sua splendida rinascita, cancellando la crisi di inizio campionato, chiuso al quinto posto, conquistando la Coppa Italia regionale e la semifinale di Coppa nazionale persa col Mazara. La stagione appena conclusa è stata in- vece caratterizzata dal dominio nel girone B di Eccellenza laziale che ha permesso al Cassino di comandare la classifica dalla prima all’ultima giornata, pur vivendo una crisi di risultati nei mesi di gennaio e febbraio prontamente superata. Una storia breve ma intensa e vincente quella tra Castellucci ed il Cassino che, per molti, sembrava destinata a durare ancora. E che invece sembra ormai avviata verso l’epilogo della separazione. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604