Sant'Angelo, premio letterario "Le storie nella Storia": venerdì la premiazione degli studenti


Sant'Angelo, premio letterario "Le storie nella Storia": venerdì la premiazione degli studenti

SANT'ANGELO - Venerdì 19 maggio 2017 alle ore 18 è prevista a Sant’Angelo in Theodice (presso la Chiesa di S. Giovanni Battista) la premiazione degli studenti delle scuole di Secondo grado di Cassino, Pontecorvo e Roccasecca che hanno partecipato al Premio Letterario “Le storie nella Storia”, ideato e promosso dall’Associazione Culturale Agorà Theodicea. Si conclude, così, la prima edizione di un progetto culturale che ha impegnato e appassionato i ragazzi sul tema “Le opere e i giorni della ricostruzione tra memoria e identità”. La commissione, presieduta dal professor Gennaro Rivera e che annovera tra i suoi componenti i professori Adriana Letta, Licia Pietroluongo, Francesco Gigante e Gaetano Curtis De Angelis, ha selezionato i migliori elaborati e procederà alla consegna dei premi alla presenza del Vescovo Sua Eccellenza Mons. Gerardo Antonazzo, del Sindaco di Cassino Ing. Carlo Maria D’Alessandro, del presidente della Banca Popolare del Cassinate Dott. Donato Formisano e di numerose autorità civili e militari. Nel corso della serata, che sarà aperta dai saluti del parroco don Nello Crescenzi e del Presidente dell’Associazione Avv. Marco D’Agostino, si alterneranno momenti di raffinata musica (eseguita dai maestri Michele D’Agostino e Maristella Mariani), toccanti testimonianze del periodo post bellico (rese dalla Prof.ssa Cecilia Rossi e dal Dott. Donato Formisano) e suggestive coreografie (fotografiche e di ballo a cura della Scuola “Cassino Dance”). Per concludere ci sarà un apericena a tema. Tutto perfettamente contestualizzato dall’Associazione Agorà che, nel realizzare l’evento, vuole presentare al pubblico una “opera prima” da ripetere nelle prossime edizioni con sempre maggior entusiasmo e coinvolgimento dei giovani: per non dimenticare le proprie radici e riportare alla luce le suggestive storie che altrimenti sarebbero destinate all’oblio. L’associazione invita tutta la cittadinanza a partecipare all’evento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Prima fila
 

Articoli correlati


Nella stessa categoria