Il nuovo anno della scuola San Benedetto: «Cuori disarmati per un mondo di Pace»


Il nuovo anno della scuola San Benedetto: «Cuori disarmati per un mondo di Pace»

CASSINO - Come da tradizione anche quest’anno la Scuola San Benedetto, lo scorso 7 ottobre ha inaugurato il nuovo anno scolastico. La giornata è iniziata di buon mattino per gli allievi della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado, liceo classico e scientifico. Il programma, come ogni anno ben definito ed organizzato, ha previsto l’arrivo a Montecassino in autobus per la maggior parte degli alunni. Ad attenderli in Abbazia una nutrita presenza di genitori e nonni che hanno letteralmente affollato l’enorme sala della Basilica di Montecassino. Questi ultimi numerosi hanno partecipato attivamente fianco a fianco ai propri nipoti alla miglior riuscita della manifestazione. La cerimonia eucaristica presenziata da Padre Donato Ogliari, Abate di Montecassino e Don Luigi Maria Di Bussolo è stata viva e intensa, gli allievi della San Benedetto, anche i più piccoli hanno ascoltato con attenzione le parole di Don Luigi che ha spiegato loro il significato della frase “Cuori disarmati per un mondo di Pace” il percorso che la Scuola San Benedetto sta affrontando con l’intento di ridisegnare un mondo partendo dai giovani e dalla pace. Successivamente il Padre Abate al fianco dei bambini, ha sottolineato l’importanza della parola “gioia” che deve prevalere su tutto, poiché per il cristiano la gioia è il dono dello Spirito. Ha precisato che nella lettera di San Paolo oltre alla gioia è contemplata anche la pace, dunque gioia e pace nella fede in tutte le famiglie per rendere la scuola più bella. La festa è proseguita poi nei giardini adiacenti la Casa di Sant’Antonio, la Prof.ssa Nunzia Acierno, Dirigente Scolastica dell’Istituto San Benedetto ha presentato con entusiasmo i suoi alunni. A partire da ogni ordine scolastico ed alla presenza gioiosa delle rispettive famiglie, ha illustrato i gruppi che si sono esibiti in musica con canti e balli guidati dalle maestre Susy Comparone e Concetta Migliaccio, a partire dai piccolissimi della scuola dell’infanzia, concentrati ed ordinati che hanno cantato divinamente e concludendo con i più grandi, che hanno ballato splendidamente con il gruppo “Nuove Direzioni”, composto da allievi ed ex allievi della Scuola San Benedetto. I bambini hanno pranzato e giocato insieme alle proprie famiglie, nel primo pomeriggio tutte le insegnanti hanno dato vita a laboratori specifici, gli allievi più grandi hanno aiutato i più piccoli nello svolgimento dei lavori. Davvero una bella giornata di festa, momenti indimenticabili che hanno ribadito l’importanza della scuola, maestra di vita e non solo di nozioni. Genitori e nonni ringraziano la scuola, la Preside e tutte le insegnanti per aver regalato loro questi momenti carichi di emozioni che hanno contribuito a rendere ancora più forte il rapporto familiare. La nostra, ha ribadito la Preside “non è solo una scuola, ma una comunità”, l’Istituto si rinnova guardando al futuro, senza però dimenticare il suo glorioso passato che ha dato e darà al nostro territorio importanti soddisfazioni. Coniugando il carisma di San Benedetto e l’insegnamento di Santa Giovanna Antida Thouret, l’Istituto San Benedetto educa ogni alunno alla partecipazione del suo processo di crescita stimolandolo a percorrere il cammino con coraggio, ragionevolezza ed entusiasmo. La scuola diventa così una presenza salda che con sguardo discreto e amorevole lo accompagna in ogni passo che compie.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Governi del territorio
 

Articoli correlati


Nella stessa categoria