Cassino, premio Petrarcone: a fare la differenza è stata la vincitrice Michela Arciero


Cassino, premio Petrarcone: a fare la differenza è stata la vincitrice Michela Arciero

CASSINO - E’ stato assegnato alla studentessa Michela Arciero il Premio “Vincenzo Golini Petrarcone” giunto alla sua XXXII edizione. La splendida manifestazione si è tenuta venerdì mattina presso la sala degli Abati del Palagio Badiale di Cassino. Al tavolo dei relatori,  il Governatore del Rotary International Distretto 2080 Salvina Deiana, il presidente del Rotary Club di Cassino, Daniele Bartolomucci, il sindaco Carlo Maria D’Alessandro, la preside del Liceo Classico “Giosuè Carducci” Filomena de Vincenzo, il professore reverendo don Aniello Crescenzi, il giornalista Vittorio Macioce. Visibilmente emozionata la vincitrice del Premio. «Ringrazio il Rotary Club - ha sottolineato Michela Arciero - per questa premiazione. Quando ho saputo di aver vinto ovviamente sono stata molto contenta e sorpresa allo stesso tempo . E’ davvero una grande soddisfazione». «L’impegno verso le nuove generazioni è uno dei principali obiettivi perseguiti dal Rotary International – ha detto il presidente del Rotary l’avvocato Bartolomucci - . Con il Premio “Petrarcone” il Club locale intende dare un contributo a sostegno dei valori del merito, dell’impegno e dedizione allo studio agli alunni del Liceo Classico “Carducci. Il motto di quest’anno è “Facciamo la differenza”. Insieme ai club giovanili, Rotaract, Interact e Interact scolastico, abbiamo condiviso e lanciato un nuovo progetto, “Cassino la mia città” per una Smart CitY. Procediamo insieme per mettere al servizio della città le nostre energie, le nostre professionalità, il nostro entusiasmo». «E’ sempre un piacere partecipare a questo evento – ha detto il sindaco D’Alessandro – che innanzitutto ricorda un uomo, un professionista impegnato nella politica e primo fondatore del Rotary Club di Cassino». Don Aniello Crescenzi, intervenuto in qualità di delegato della Diocesi di Sora Cassino Aquino e Pontecorvo, nel tracciare un ricordo delle vecchie edizioni del premio ha augurato agli studenti di realizzare i loro desideri e sogni sottolineando che «solo faticando prima, dopo si può gioire». «Ogni anno il Rotary Club di Cassino, attraverso il prestigioso premio “Vincenzo Golini Petrarcone” rende merito allo studente del Liceo Classico “Carducci” che ha ottenuto risultati eccellenti nell'Esame di Stato e nel corso degli studi liceali – ha detto la preside de Vincenzo - . Il merito è un punto di partenza e ci si arriva con sacrificio, solo così si raggiungono determinati traguardi». Il giornalista de “Il Giornale”, Vittorio Macioce, nel suo intervento sul tema “Io scriverò” ha dato preziosi consigli sul suo mestiere ai ragazzi presenti,  portando a conoscenza alcuni spaccati della sua vita e mettendo in evidenza che «il giornalista innanzitutto deve essere onesto con se stesso e con il lettore raccontando ciò che vede». Concludendo poi con una frase di Muhammad Alì: “L’importante non è cadere, l’importante è rialzarsi”. «Siete voi ragazzi il futuro e il Rotary International ha visto nelle nuove generazioni l’azione privilegiata messa a servizio degli altri» ha detto nel suo intervento dal titolo “Facciamo la differenza”, il Governatore del Rotary International Distretto 2080 Salvina Deiana. Sono seguiti i saluti del presidente del Rotaract Alessandro Silverio e della presidentessa dell’Interact Giulia Guerra. I rappresentanti d’Istituto del “Carducci” hanno ricordato la loro compagna, la studentessa Federica, volata in cielo pochissimi giorni fa. Lo studente Luigi Casale ha letto la lettera n.71 delle Epistulae Morales ad Lucilium di Seneca. L’intermezzo musicale è stato curato dagli alunni Lorena Evangelista e Virgilio Volante. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Prima fila
 

Articoli correlati


Nella stessa categoria