L'Inchiesta Quotidiano OnLine

La morte nel PIL

La teoria dei vasi comunicanti ci insegna che appena si crea un vuoto il liquido andrà ad occuparlo per livellare il tutto. Ma questa teoria non è valida solo in fisica. È valida in ogni campo perché ovunque ci sono forze contrastanti pronte a colmare vuoti. Così quando l'economia "legale" arranca o si fa evanescente, entra in gioco l'economia "illegale". C'è chi ha avuto addirittura la bella pensata di inserirne una parte nel calcolo del PIL senza considerare quanto di distruttivo e deleterio sia insito nell'economia illegale. Si può analizzare anche secondo questo schema il drammatico ritorno dello spaccio di eroina. Il grido di allarme viene da una voce autorevole del nostro territorio, quella di Luigi Maccaro, Responsabile della Comunità Exodus di Cassino. L'eroina a basso costo torna prepotentemente tra i nostri ragazzi e riprende a fare vittime. Nell'analisi che Luigi Maccaro fa su L'Inchiesta di Sabato 25 novembre, si evidenzia "la mancanza di benessere interiore e di progettualità dei ragazzi" insieme "all'incapacità di realizzarsi pienamente" così che la "trasgressione diventa diventa una ricerca di auto affermazione, di riconoscimento che non arriva dalla società adulta." Ma c'è un'osservazione nell'analisi che richiama a ben altre responsabilità: "I ragazzi hanno bisogno di vedere adulti capaci di spendersi in progetti che danno senso alla loro vita." Spesso invece i nostri ragazzi hanno davanti un "progetto di vita che si basa sul gratta e vinci." Sappiamo bene che questi locali di spaccio di false illusioni sono autorizzati con tanto di normativa emanata dal nostro Parlamento, quindi un'economia legale che oltre ad indurre verso la dipendenza da gioco, alimenta indirettamente commerci di sostanze stupefacenti a seguito dei vuoti che si creano nelle famiglie e nel tessuto sociale. Dove finisce l'economia della legalità ed inizia quella illegale? Il confine non è così netto e chiaro come dovrebbe essere. Una cosa è certa: al di là delle disquisizioni che si possono fare sull'argomento, i nostri giovani tornano a morire d'overdose. Ma il "valore" di queste vite nessuno le mette nel calcolo del PIL col segno negativo.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604