Cassino, atti vandalici in via Rapido: un parabrezza sfondato l’ultimo danno senza colpevoli


Cassino, atti vandalici in via Rapido: un parabrezza sfondato l’ultimo danno senza colpevoli

CASSINO - Una strada isolata e la quasi certezza  di poter agire indisturbati. E’ questo il mix esplosivi che fanno di via Rapido, nei pressi del biennio dell’Istituto Tecnico Industriale “Majorana” di Cassino, uno dei posti preferiti dai vandali per poter dare sfogo alla loro stupidità. Nei giorni scorsi a farne le spese, nel vero senso della parola, è stata una collaboratrice scolastica che ha trovato il parabrezza della sua macchina fracassato da una bottiglia di vetro. Nessun colpevole ovviamente per pagare il conto del meccanico e la paura di non poter nemmeno andare a lavorare in santa pace. Il parabrezza della collaboratrice scolastica è solo l’ultimo episodio che si è verificato nella zona. Ad essere colpite sono sempre le auto parcheggiate, sempre di mattina e sempre senza controlli. Una strada che sembra dimenticata dalle Forze dell’Ordine che già faticano a controllare il resto della città, come se fosse una giustificazione valida. Latita anche il Comune, mentre la gente paga i danni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Governi del territorio
 

Articoli correlati


Nella stessa categoria