L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Bilancio di previsione e Dup: il sindaco di Esperia snocciola i numeri

Lo scorso 7 aprile il Consiglio comunale di Esperia, con 8 voti favorevoli (intera maggioranza presente) e due voti contrari, ha approvato sia il Documento Unico di Programmazione (Dup), che il bilancio di previsione 2018 e pluriennale 2018-2020. La Giunta comunale, lo scorso 26 marzo, deliberava la proposta da sottoporre al Consiglio e tutta la relativa documentazione è stata prontamente messa a disposizione dei consiglieri, in ottemperanza alla normativa generale e al vigente regolamento comunale di contabilità. I dati più significativi del bilancio di previsione, sono i seguenti: per l’esercizio 2018 il pareggio è ottenuto sulla base del totale generale delle entrate di 5.514.316 euro e di pari importo per il totale delle spese. Nel prospetto delle entrate si segnalano entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa per 1.896.400 euro, trasferimenti correnti per 516.670,00 euro, entrate extra-tributarie per 768.030,00 euro ed entrate in conto capitale per 1.411.215,00 euro. Tra i titoli di spesa per il 2018 ci sono spese correnti per 3.138.60000 euro, spese in conto capitale per 1.411.315,00 euro e rimborso di prestiti quota capitale per 42.500,00 euro. «I criteri fondamentali che hanno guidato la costruzione del bilancio e che ispirano la nostra azione amministrativa – esordisce il Sindaco di Esperia, Giuseppe Villani - continuano ad essere l’ottimizzazione delle risorse a disposizione, l’attenzione assidua e rigorosa alla spesa e una politica prudenziale nella costruzione delle previsioni. Questi elementi hanno portato a risultati positivi soprattutto in termini di economia di spesa e di ulteriore riduzione dell’indebitamento, e quindi devono essere consolidati. Sono salvaguardati gli equilibri economico-finanziari di parte corrente, di parte capitale e finale, come richiesto dal comma 6 dell’art.162 del Tuel. Per quanto riguarda le entrate tributarie, si confermano gli importi, i criteri e le aliquote già in vigore, che si erano dimostrate equilibrate e di buon senso. Nel caso dell’addizionale Irpef l’aliquota dello 0,50% continua a risultare tra le più basse applicate nei vari Comuni – precisa il primo cittadino -. Anche per i prossimi esercizi continuerà l’azione intrapresa nel campo del recupero dell’evasione tributaria. Azione, che riteniamo doverosa e improntata a imprescindibili criteri di equità e di legalità. Le previsioni di tale comparto sono congrue sulla base delle risultanze acquisite. Viene altresì accantonato il fondo crediti di dubbia esigibilità, che costituisce un’ulteriore garanzia in termini di equilibri di bilancio. Tale fondo viene quantificato in 105mila euro. Al bilancio di previsione viene allegato il prospetto dimostrativo delle previsioni di competenza triennale ai fini della verifica del rispetto del saldo di finanza pubblica. Tale saldo deve essere non negativo. Per il nostro Ente il prospetto evidenzia un saldo positivo di 147.500,00 euro. Nutrito ed articolato si presenta il piano delle opere in conto capitale, che ammonta complessivamente a 1.411.215,00 euro e si indirizza in svariati ambiti di competenza, confermando una grande attenzione alla manutenzione straordinaria del patrimonio comunale, elemento – prosegue Villani - che riteniamo indispensabile per una sana e lungimirante amministrazione. Trattasi, infatti, di investimenti già finanziati, ed entro l’anno in corso verranno espletate le relative gare di appalto per l’inizio dei lavori. Sottolineo che a fronte di questi significativi interventi non sono previste accensioni di mutui. Il bilancio di previsione presentato costituisce un ulteriore e concreto tassello al proseguimento del programma amministrativo presentato agli elettori, e da questo punto di vista possiamo affermare che stiamo sulla strada giusta. Ogni settore è stato analizzato con attenzione e impegno, prevedendo programmi ed interventi mirati sui bisogni e sulle priorità, così come il piano degli investimenti è stato impostato con scrupolo e concretezza. Mi preme sottolineare, infine, che in complesso i documenti contabili e programmatici approvati, grazie ad una oculata amministrazione basata sulla revisione della spesa, sulla ricerca di fonti provenienti da terzi, su una concreta azione di contrasto all’evasione fiscale, consentono di garantire il mantenimento dei servizi e potenziare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con una attenzione alle fasce più deboli, dando un concreto segnale di sostegno anche alla cultura. Un ringraziamento va a tutti gli uffici, che si sono impegnati alla stesura di questo importante strumento,  mi preme evidenziare il pregevole apporto e la costante collaborazione dell’ufficio finanziario – conclude il Sindaco di Esperia - cui va il nostro particolare ringraziamento».  

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it