L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Millevoglie Millevoglie

MilleVoglie, la magia del gelato artigianale a portata di cassinate

Con l’arrivo della bella stagione anche i gelati scrivono poesie. Nel maggio odoroso sembrano risvegliarsi i sensi, in pratica si coglie un altro segnale potente di simpatia o avversione, di sintonia o divergenza. Accade così che siamo portati ad aprirci verso l’altro, ci si sfiora o ci si abbraccia e grazie al tatto anche la pelle aggiunge i suoi segnali positivi o negativi, in cui i feromoni hanno di nuovo un ruolo cardinale, specie se ci si bacia. Anche la bocca, nell’apparato gustativo, ha gli stessi recettori per i feromoni che ha l’olfatto. Non a caso olfatto e gusto sono gli unici due sensi chimici. Ecco perché siamo attratti dall’odore delle cose buone,ecco perché un gusto,piuttosto che un profumo, sembra evocare ricordi e sensazioni senza alterarne la percezione. Non esiste nulla al mondo di più aggregante di una tavolata di amici che, radunandosi, fanno incontrare solo pensieri felici, ricaricando così d’energia positiva il campo visivo e percettivo di ognuno,magari affievolito durante i mesi invernali. Sono davvero mille le voglie e i gusti da poter soddisfare e degustare in una delle gelaterie più longeve della zona. Trattasi di un punto felice per le papille gustative,gelati artigianali,aperitivi o apericena, colazioni con ampia scelta di cornetti e non solo e tanto altro ancora da cui poter trarre infinito piacere.Tutta l’italianità dei nostri prodotti converge in questo ampio locale che gode anche di uno spazio esterno volto ad intrattenere  i più piccini con un occhio di riguardo ,però,anche a chi vuole scambiare due chiacchiere in assoluta tranquillità. L’ampio parcheggio di cui dispone il Millevoglie vuole essere comodo punto nevralgico che desta l’attenzione di chiunque volesse arrivare e consumare velocemente senza ulteriore disturbo nella ricerca di un posto auto. Il vero punto di forza sono senza dubbio le coloratissime coppe gelato che mettono in ordine qualunque calice gustativo,anche il più esigente,rendendolo armonioso.  Per Freud mangiare il gelato significa amare la vita e ottenere piacere da soli, riuscire quindi a trarre dalla propria solitudine un grande punto di forza. Quale miglior modo, dunque, per avallare questa tesi se non incominciare a provare per credere o tornare per continuare a riempire i propri spazi vitali non solo di doveri,ma anche e soprattutto di piaceri,piccoli premi quotidiani,piccole mille voglie da soddisfare,una ad una. Non vi resta che affrettarvi, per giunta l’estate è davvero alle porte. Il MilleVoglie vi aspetta per delizare tutti i vostri desideri. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it