L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Da sinistra: il segretario Uil Stamegna, il segretario Ugl Valente, il segretario Cisl Coppotelli ed il segretario Cgil Briganti Da sinistra: il segretario Uil Stamegna, il segretario Ugl Valente, il segretario Cisl Coppotelli ed il segretario Cgil Briganti

Area di crisi Frosinone-Anagni, Stamegna (Uil): «Occasioni non sfruttate da Pmi e Comuni»

«I Centri per l’Impiego come sono, nonostante la buona volontà degli operatori sono farragginosi, non hanno l’agilità necessaria per anticipare un mercato di lavoro sempre più articolato e complesso - ha commentato il segretario generale della uil provinciale, Gabriele Stamegna -. Rivederli e renderli più funzionali è come sfondare una porta aperta dal punto di vista del sindacato»
Quanto all’Area di crisi complessa, Stamegna ribadisce un concetto già espresso altre volte: «Create le condizioni per interventi di crescita - spiega - poi, se non ci sono imprenditori interessati o disposti a studiare progetti, il tutto rimane un ragionamento monco. Noi questa situazione l’abbiamo toccata con mano in occasione dell’accordo sulla mobilità in deroga, relativamente al quale abbiamo spinto sulle politiche attive del lavoro. Impensabile, infatti, che si torni a politiche passive e cassa integrazione o mobilità senza prospettive. Ma poi la possibilità di attingere ad un bacino di lavoratori a costo zero non è stata sfruttata. Anche con l’accordo per gli over 60 nelle pubbliche amministrazioni è accaduta la stessa cosa: non c’è stato un solo comune che abbia guardato dentro l’intesa e v abbia trovato risposte per i lavori di pubblica utilità, dalla manutenzione alla vigilanza all’uscita dalle scuole. Rimango allibbito di fronte all’inerzia: non ci fossero occasioni si potrebbe protestare. Per quanto minime, esistono ma non sono state sfruttate».

Incontro lunedì a Frosinone, presso la sede della Provincia, tra il presidente Antonio Pompeo e l’assessore al lavoro della Regione Lazio Claudio Di Berardino. Il presidente Pompeo ha fatto il punto su tutte le questioni aperte legate al mondo del lavoro nel territorio, illustrando all’assessore Di Berardino sia le eccellenze presenti che le diverse criticità ed evidenziando la necessità di una stretta collaborazione per realizzare iniziative e progetti utili da una parte a creare buona occupazione, dall’altro a sostenere coloro che vivono situazioni di disagio. Ulteriore argomento di discussione,  il passaggio dei Centri per l’impiego sotto la competenza regionale. Da qui a breve, la Regione Lazio e la Provincia di Frosinone torneranno a sedersi allo stesso tavolo per definire un cronoprogramma di priorità sul quale lavorare in maniera congiunta e sinergica.

«Un primo incontro, cordiale e molto utile – ha spiegato il presidente Pompeo – la stretta sinergia che deve esserci tra l’Amministrazione provinciale e la Regione Lazio sul tema del lavoro è fondamentale per il nostro territorio. Abbiamo l’e­- sempio dell’Area di crisi nata appunto nella sede della Provincia di Frosinone e recepita dalla Regione Lazio e dal presidente Zingaretti. Bisogna continuare su questa strada: da parte dell’assessore Di Berardino ho ricevuto grande attenzione, nell’interesse del nostro territorio e dei suoi cittadini».
 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it