L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Ciacciarelli in redazione Ciacciarelli in redazione

Disagi sulla tratta Cassino-Roma, Ciacciarelli rilancia sulla linea veloce

Solita odissea per i viaggiatori della linea Cassino -Roma che ieri hanno dovuto fare i conti con l’enniso guasto che ha reso la “traversata” una vera e propria impresa. Alla luce dei disagi si torna a parlare del collegamento veloce con la Capitale, cavallo di battaglia di tanti politici del territorio ma che al momento non va oltre ai buoni propositi sulla stampa locale. «Ennesimi disagi stamane sulla tratta ferroviaria Cassino Roma, a causa di un guasto registrato a Ceccano che ha provocato ritardi fino a trenta minuti sulla tabella di marcia» dichiara il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli. «Le odissee a cui sono sottoposti i pendolari della provincia di Frosinone che, per motivi di lavoro o  di studio si recano quotidianamente nella Capitale sono inaccettabili, in quanto compromettono inevitabilmente il regolare svolgimento delle attività quotidiane di lavoratori e studenti ed evidenziano, ancora una volta, l’isolamento dal punto di vista infrastrutturale in cui è relegata la provincia di Frosinone, nonostante versi in una posizione geografica strategica, data la vicinanza alla Capitale, la prossimità alle Regione Campania, Molise ed Abruzzo. La linea Veloce Cassino Frosinone Roma è un’infrastruttura indispensabile, in quanto, come ho più volte evidenziato, non solo porrebbe fine ai disagi quotidiani dei pendolari, riducendo notevolmente i tempi della corsa, ma favorirebbe la crescita del locale mercato immobiliare, in quanto incentiverebbe l’acquisto o l’affitto di immobili in loco da parte di giovani e famiglie la cui vita lavorativa o accademica è legata alla Capitale, costituendo, quindi, un valido strumento di lotta al fenomeno dello spopolamento dei borghi. Ciò porterebbe una crescita demografica per la provincia di Frosinone, accanto ad uno sviluppo economico ed occupazionale». Nella giornata di ieri l’ex coordinatore provinciale di Forza Italia ha anche presentato un emenal Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2018-2020, come primo firmatario, insieme al gruppo consiliare regionale di Forza Italia per il sostegno allo sviluppo ed occupazione dei Comuni del Sistema Locale del Lavoro dell’area Nord della Provincia per un importo di 3.000.000 euro  a valere sulle annualità 2018-2019-2020. L’Area già interessata dall’Accordo di programma e dichiarata Area di crisi industriale complessa. «Ritengo che l’area Nord della Provincia riconosciuta area di crisi industriale complessa debba poter ripartire attraverso investimenti nel sistema infrastrutturale, nel settore dei servizi, mediante ciò che ho più volte definito una preparazione materiale del territorio alle esigenze del comparto industriale odierno - afferma Ciacciarelli - E’ necessario puntare alla competitività del territorio per favorire la crescita delle imprese ed attirare, nel contempo, l’attenzione degli investitori, gettando le basi per uno sviluppo economico ed occupazionale significativo.  E’ fondamentale che la Regione attivi protocolli di Intesa. Ritengo che sia necessario, dopo gli esiti della call che ha visto circa 200 aziende manifestare interesse di investimento, andare oltre, accelerando le procedure per consentire la ripresa economica ed occupazionale del territorio»

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604