L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il Consiglio regionale del Lazio Il Consiglio regionale del Lazio

Unicoop Tirreno, audizione in Regione tra gli auspici di 5Stelle e Mattia (Pd)

Si è svolta ieri in Regione, davanti alla IX Commissione regionale lavoro, l’audizione con l’azienda Unicoop Tirreno, i sindaci dei comuni di Aprilia, Pomezia, Genzano, Velletri, Colleferro e Fiuggi e tutte le sigle sindacali.

Il gruppo consiliare dei Cinquestelle ha sottolineato: "ben 270 lavoratori dislocati in 8 punti vendita del Sud del Lazio rischiano di perdere il posto di lavoro. Ci aspettiamo da Unicoop la collaborazione necessaria a salvaguardare i livelli occupazionali del territorio”.

“Capisco la situazione di crisi e di perdite costanti dell’azienda, tuttavia il risultato di una sfortunata gestione non può ricadere solo sulle spalle dei lavoratori. – sono le parole del consigliere regionale M5s del Lazio Loreto Marcelli, a margine dell’audizione che ha visto confrontarsi Regione, azienda, sindacati e lavoratori. “Chiediamo all’azienda di rispettare i tavoli aperti in Regione e al Ministero dello Sviluppo Economico, nel quadro di una rivalutazione generale del piano industriale e commerciale dell’azienda. Ci appare un atto dovuto anche rispetto a quei valori fondanti che da sempre hanno caratterizzato il marchio Coop”, concludono i consiglieri pentastellati.

Eleonora Mattia (Pd), presidente della commissione, ha chiosato: "Oltre a rinnovare piena solidarietà ai dipendenti di Unicoop, ho ribadito il mio totale impegno, su ogni fronte, per scongiurare i licenziamenti, mantenere i livelli occupazionali e le forme contrattuali dei 270 lavoratori coinvolti e salvaguardare un marchio importante come Coop. C'è in ballo il futuro di molte famiglie, occorre sedersi ad un tavolo con grande serenità, mettendo al primo posto la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori”.

“Di concerto con l’assessore al lavoro Claudio Di Berardino, stiamo lavorando affinché la questione dei lavoratori di Unicoop arrivi ad una soluzione che dia garanzie a tutti. E’ un percorso difficile, basato innanzitutto sull’ascolto e sul confronto, che deve passare attraverso azioni tese a tutelare sia i lavoratori che tutto l’indotto, nei territori in cui si trovano gli 8 negozi in procinto di essere venduti. Vogliamo che questi vengano, invece, rilanciati nell’ambito di una più ampia riorganizzazione dei servizi commerciali. Per far questo occorre rivedere il piano industriale, ragionare con le istituzioni e i sindacati e riaprire, eventualmente, un tavolo al Ministero dello sviluppo economico per individuare quale modello di cooperazione portare avanti nel basso Lazio. Come primo passo è stato proclamato uno sciopero per il 10 ottobre, con i lavoratori davanti al Mise”.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it