L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Gli alberi Gli alberi

Sicurezza della Casilina, il sindaco di Piedimonte San Germano sollecita l’Astral

Alle sollecitazioni sollevate dal sindaco di Castrocielo, Filippo Materiale, si aggiungono quelle del primo cittadino del limitrofo Comune di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, che continua a segnalare varie situazioni di pericolo presenti lungo la S.R. 6 Casilina sulle quali chiede l’abbattimento di piante da pino, interventi di manutenzione per il manto stradale e la bitumazione urgente di alcuni tratti. Ma partiamo dal principio. Lo scorso 31 agosto il sindaco di Piedimonte segnalava ad Astral la situazione di pericolo lungo la S.R 6 Casilina, chiedendo l’abbattimento urgente delle 20 piante di pino e la potatura delle 26 piante di quercia. «Alla luce delle segnalazioni della Protezione Civile per l’allerta meteo del 29 e 30 ottobre, vista l’inosservanza alla diffida presentata dal nostro Comune – esordisce il sindaco Gioacchino Ferdinandi - prima di tali eventi abbiamo disposto il taglio di alcune piante ormai secche e pericolose». Nei giorni scorsi il sindaco, tramite la Polizia locale e l’ufficio tecnico, ha disposto un accurato controllo del tratto al fine di adottare un provvedimento che permetta agli enti preposti d’intervenire. Il sindaco Ferdinandi ha quindi scritto ad Astral ad altri enti segnalando questi pericoli. In questi giorni gli operatori della società regionale sono a lavoro per tagliare alcune piante ritenute pericolose. Sempre il sindaco illustra nel dettaglio quelle che sono le criticità constatate a margine dei sopralluoghi effettuati dall’assessore alla manutenzione, Leonardo Capuano, e dagli agenti di Polizia Municipale. «La S.R. 6 Casilina, che dalla rotatoria all’altezza del Centro Commerciale “Le Grange” prosegue verso la stazione ferroviaria e giunge fino ai confini con il Comune di Aquino, presenta diverse criticità che, ad oggi, comportano l’impraticabilità nella percorrenza degli automobilisti in molti punti – esordiscono Ferdinandi e Capuano -. All’altezza della rotatoria del Centro Commerciale, fino all’intersezione con Viale Risorgimento, il manto stradale presenta gravissime forme di disconnessione e con numerose buche sparse su tutta la carreggiata, nonché in diversi tratti fino ai confini con il Comune di Aquino con la presenza del cedimento delle cunette. Inoltre, la presenza di buche è ormai diffusa anche nei Km successivi e purtroppo, a causa della totale assenza di manutenzione – sottolineano il sindaco e l’assessore – tende sempre più a peggiorare. L’arteria in questione riveste un’importanza cruciale nel sistema viario comunale poiché costituisce la principale via di collegamento tra il Centro della nostra cittadina e l’intera area commerciale ed industriale. Al Km 130,900 (a 20 metri dal semaforo di fronte all’ambulatorio veterinario) è presente una pianta di pino, giudicata pericolosa dalla stessa Astral, però mai tagliata. Inoltre, sono presenti 26 piante di quercia, lungo il tratto di strada, i cui rami protendono sulla carreggiata e per i quali sono necessari interventi di potatura. Per 10 piante di pino (delle 20 presenti), temiamo la caduta a causa di una chioma troppo folta. Pertanto, chiediamo un intervento urgente di manutenzione al fine di garantire l’incolumità degli automobilisti e la sicurezza della circolazione stradale. Confidiamo – concludono il sindaco Ferdinandi e l’assessore Capuano – in un positivo riscontro, vista l’importanza che la strada riveste nella rete viaria comunale ed intercomunale». 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it