L'Inchiesta Quotidiano OnLine
I giocatori rossoblù I giocatori rossoblù

Virtus Cassino, sfortuna e tanti rimpianti per l'ennesimo ko

Sarà ricordata dagli spettatori di fede rossoblù, la partita del PalaSport di Frosinone, come il match dei rimpianti, della sfortuna, del grande impegno nonostante gli assenti, ma soprattutto dell’espulsione del capitano cassinate Simone Bagnoli, che sembra essere solo il lontano ricordo dell’uomo freddo e del campione resosi protagonista lo scorso anno della promozione in serie A2. Decima sconfitta consecutiva, e decima delusione stagionale per la formazione della città martire, sempre più in crisi di risultati e sempre più ultima in classifica. Settimana prossima nuovo appuntamento casalingo, dove opposta alla compagine di Luca Vettese, ci sarà la Remer Treviglio, un vero e proprio scontro diretto salvezza che la BPC Virtus non può assolutamente permettersi di ‘toppare’. La partita inizia con l’Eurobasket con il vento in poppa, guidata dal solito Damian Hollis, mentre per la Virtus, come detto in precedenza, la partita non inizia assolutamente bene, con Bagnoli che al 2’ di gioco, è costretto a lasciare il campo, espulso dopo un fallo di reazione ai danni di Amici. Sembra essere un danno irreparabile, questo, per la Virtus Cassino, che riesce invece a prendere energie positive dall’accaduto, nonostante le rotazioni ridotte al minimo sindacale, con anche Pepper fuori per infortunio. È Castelluccia, a sbloccare il tabellino rossoblù, coadiuvato da un ottimo Jackson, a cui risponde in rapida sequenza Amici che punisce in contropiede con una schiacciata, un pessimo attacco virtussino terminato con la persa di Paolin. Entra a questo punto Ingrosso nel match, che con i suoi punti, da ossigeno a Cassino, che è costretta nonostante tutto ad inseguire al termine del primo quarto, che finisce sul risultato di 11-14 in favore degli ospiti. Nel secondo quarto, Corbani incomincia a far girare i suoi, ed è Infante questa volta a guidare le offensive dei romani, mettendo a referto, in poco più di 5 minuti, ben 7 punti. Al veterano in maglia blu, non tarda però la risposta di un grandissimo Luca Castelluccia, che segna due ‘bombe’ importantissime per la BPC, che va all’intervallo lungo sul risultato di 30-30. Al rientro dagli spogliatoi, è sempre Hollis per gli ospiti a tenere i nervi saldi e a mettere a referto i canestri decisivi (saranno 16 i punti alla fine del match per il 63, ndc), ma Jackson decide di caricarsi i compagni sulle spalle e, dopo il tecnico fischiato alla panchina Eurobasket, con l’aiuto di un solido, solidissimo Davide Raucci, firma il sorpasso rossoblù.

Le indicazioni di coach Vettese
Le indicazioni di coach Vettese

Regna l’equilibrio nel match e le squadre si rispondono colpo su colpo, fino al 28’, quando Hollis perde la testa e con un brutto fallo ai danni del giovane cassinate Filippo Rossi, lascia il campo anche lui per espulsione. L’accaduto lancia Cassino che raggiunge il +4. Fall sul finire della terza frazione, però, sigla 2 punti, e si va così all’ultimo mini-intervallo sul risultato di 48-46 per gli uomini di Vettese. Alla ripresa del gioco, sono ancora Raucci e Jackson a firmare in rapida sequenza il +7, ma in un ‘amen’ sono a loro volta Amici e Zeisloft a siglare 3 triple pesantissime che rifanno sotto la Leonis. Rispondono senza paura, sia Paolin che Ingrosso con 2 triple anche loro, ed allora il finale si fa di quelli punto a punto. Al 39’ il risultato è di 61-61. Il penultimo possesso è in mano ad Eurobasket, che con un una bella schiacciata di Amici, firma il sorpasso a 17 secondi dalla fine. Vettese non chiama time-out, e la palla dell’ultimo possesso va in mano a Jackson che prova la ‘bomba’ da oltre l’arco dei tre punti, che vorrebbe dire prima vittoria per i lupi cassinati, ma la palla prende il ferro centrale del canestro e la vittoria va dalla parte dell’EBK Roma. Arriva l’ennesima sconfitta per la BPC Virtus Cassino, che cede il passo agli ospiti con il risultato di 61-63. “Sono soddisfatto della reazione che hanno avuto i ragazzi alla settimana appena trascorsa” commenta nel post-partita coach Luca Vettese. “Abbiamo giocato senza due senior praticamente, con Bagnoli che ci ha lasciati dopo due minuti, facendoci francamente anche un piccolo favore. Il suo allontanamento dal match da parte della terna arbitrale, ha permesso ai miei ragazzi di aiutarsi di più, di collaborare maggiormente tra di loro, e di giocare dando ognuno qualcosa in più, perché arrivare nel finale con la palla della vittoria in mano contro una squadra lunga ed importante come Eurobasket non succede a tutti. Li abbiamo fatti sudare e li abbiamo messi in difficoltà. In questo campionato abbiamo dimostrato ancora di poterci stare e ci manca solo quella figura a cui dare la palla nei momenti di difficoltà e di maggior freddezza. Qualcosa in entrata/uscita sicuramente faremo, perché davvero ci manca poco per arrivare non solo a giocarcela con tutti, ma anche a poter vincere con tutti”. Prossimo impegno, come già sopradetto, per i lupi virtussini, di nuovo in casa al PalaSport di Frosinone contro Treviglio. Un crocevia certamente importante per la stagione cassinate.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it