L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La città di Sora dall’Alto La città di Sora dall’Alto

Sisma 3,1: scuole evacuate. Nessun danno, ma tanti timori

«Stavamo facendo lezione, erano le 8,30. Improvvisamente la mia sedia ha iniziato a muoversi. Un movimento ondulante chiaro e netto della durata di pochi secondi. Forse due o tre. La classe nella quale mi trovato era al pianterreno, immagino che ai piani superiori la scossa sia stata maggiormente avvertita». A parlare è uno degli insegnanti dell’IIS “Cesare Baronio di Sora” dopo il sisma di ieri mattina con epicentro Balsorano, ma avvertito anche nella città volsca e ad Isola del Liri. «E’ suonata la campanella - prosegue il docente - ed è stato attuato il protocollo di evacuazione in ottemperanza alle linee guida. Ordinatamente siamo usciti tutti all’esterno dove abbiamo atteso circa 40 minuti prima di rientrare nelle classi. I ragazzi erano disorientati e scossi anche se consapevoli che Sora è una “zona rossa”, quindi tra quelle particolarmente sensibili. Eventi come questi ci prendono in contropiede e ci impressionano facilmente, soprattutto i più giovani». 
Momenti di grande spavento, ieri mattina alle 8,30 in punto quando una scossa di magnitudo 3,1 ha messo tutti in allerta nel sorano. Nessun ferito né danni, ma gli amministratori di Sora e Isola del Liri hanno subito inviato i tecnici nelle scuole e negli altri edifici pubblici per le verifiche. Al termine dei controlli i ragazzi sono rientrati a scuola, nonostante la loro contrarietà. Il sisma è stato localizzato ad una profondità di 9 chilometri in località Compre, proprio a confine tra Balsorano e Sora. Tanto che alcune applicazioni hanno indicato l’evento nella provincia di Frosinone, salvo poi specificare che l’epicentro era Balsorano, provincia de L’Aquila. 
«Non sono mancate manifestazioni di disappunto - conclude l’insegnante - da parte degli alunni per il timore delle repliche e quindi contro la decisione del sindaco di non chiudere le scuole. Fortunatamente l’evacuazione è avvenuta in maniera ordinata senza alcun incidente, ma i ragazzi erano preparati, grazie alle esercitazioni fatte in passato».

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604