L'Inchiesta Quotidiano OnLine
I ragazzi dell'associazione I ragazzi dell'associazione

Sant'Elia Fiumerapido, due anni ricchi di iniziative con l’associazione Vagliù

«Siamo orgogliosi di presentarci come un’ssociazione composta interamente e volutamente da giovani per offrire al territorio qualcosa di diverso e cercheremo di farlo organizzando eventi di ogni genere e con l’attenzione di coinvolgere tutta la comunità, dal più grande al più piccolo. Valorizzare il nostro territorio è la nostra mission, per questo abbiamo deciso di dare anche al nostro logo un’impronta ben precisa che richiamasse Valleluce, con le montagne e il campanile che spicca tra le case del paese». Queste, le parole del Presidente Filippo Persechini, in occasione della costituzione dell’Associazione. Oggi, dopo due anni, «siamo felici di rivivere con voi il nostro percorso, fatto di tanti momenti, iniziative ed eventi per il nostro territorio. In 24 mesi, un gruppo di ragazzi è stato capace di creare sinergia tra un’intera comunità, invogliando la gente a partecipare con entusiasmo ad ogni iniziativa. L’Associazione Culturale Vagliù sin dall’inizio ha accolto con favore le collaborazioni con le altre realtà del territorio, basti ricordare la serata benefica del 15 giugno scorso “Una mano per la vita”, per il reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale San Giovanni addolorata di Roma, organizzata con le altre Associazioni di Valleluce. Grazie allo spirito collaborativo della comunità nello stesso mese di giugno abbiamo pensato ad un evento mirato alla bonifica di una delle aree verdi più belle e rilevanti del Comune di Sant’Elia Fiumerapido.  Coordinate dai ragazzi dell’associazione, tante persone del paese, e non solo, hanno contribuito a ripristinare la località che ospita i resti dell'Acquedotto Romano, che negli ultimi anni versava in uno stato di abbandono. L’iniziativa è stata un vero successo e sarà sicuramente replicata il prossimo anno, segno di continuità del nostro operato. Avere dei luoghi di socialità, dove poter condividere momenti di aggregazione, rende un paese vivo e vivibile. In questa ottica, negli ultimi due anni, l’Associazione Vagliù ha riqualificato un’area in disuso al centro del paese. Con i proventi delle precedenti iniziative, con il sostegno dell’Amministrazione comunale, con l’impegno, il sudore, i sacrifici e l’aiuto prezioso di tanti è stato possibile realizzare uno spazio attivo e fruibile da tutti. L’area annessa alla scuola materna ed al centro anziani è stata completamente ripulita e resa accessibile con un percorso in selciato. All’interno del parco è sorto un campo da beach volley con illuminazione notturna che durante l’estate diventa il cuore pulsante della vita del paese. Anziani, giovani e bambini trascorrono piacevoli serate all’insegna del divertimento, dello sport e di qualche piccolo sfizio gastronomico. Dall’estate 2017 è diventato il palcoscenico di uno degli eventi di maggiore portata della “Estate Santeliana”, grazie al torneo Volleyluce molte persone hanno avuto la possibilità di conoscere la nostra bellissima frazione. A conclusione dell’evento sportivo lo scorso anno, abbiamo pensato di sfruttare ulteriormente l’area, organizzando una serata gastronomica di eccellenza con lo Chef Roberto Persechini che ha deliziato i palati di oltre 400 persone servendo piatti prelibati della tradizione mediterranea. Gli incassi della serata sono stati destinati al ripristino dell’illuminazione della Croce sita in località Cese (Fortini Tedeschi) attraverso la realizzazione ex-novo di un impianto fotovoltaico. Per la seconda edizione, Volleyluce 2.0, i Vagliù hanno migliorato notevolmente la qualità del campo da gioco, rendendolo sicuro grazie all’acquisto di un gonfiabile professionale. L’evento è durato 6 giorni e all’interno dell’area è stato allestito uno stand con ogni sera una proposta enogastronomica diversa. Per un’intera settimana, le serate sono state allietate da una frizzante animazione con tanta buona musica e spazio al divertimento dei più piccoli. Per tutte le migliorie apportate, l’evento ha assunto una dimensione inaspettata coinvolgendo squadre provenienti da tutti i Comuni limitrofi. Il successo avuto nella prima edizione del torneo Volleyluce ha permesso di investire gli introiti nel rifacimento delle luminarie della Chiesa di San Michele Arcangelo e del campanile. Quest’anno, invece, l’Associazione regalerà alla comunità un albero ecologico di 5 metri completamente addobbato. L’inaugurazione, così come lo scorso anno, avverrà domenica 9 dicembre prossimo in occasione dell’evento “Natale in casa Vagliù” e contestualmente all’ottava edizione dei “Presepi nei forni”».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it