L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Durante l'evento Durante l'evento

Cassino, il Villaggio di Betlemme sbanca anche al Colosseo

Cambia la location ma è sempre un successo il Presepe Vivente organizzato dalla Parrocchia di S. Pietro Apostolo e dal Comune di Cassino che quest’anno ha animato l’area retrostante la chiesa e adiacente alla Zona archeologica. Comune e parrocchia hanno messo in campo un lavoro sinergico che ha dato i frutti sperati. Piazza De Gasperi si è occupata di sistemare il terreno per le varie stazioni, mentre l’instancabile Filodrammatica Don Bosco e dei suoi storici responsabili, M. Patrizia Velardi e Sandro Zolla hanno curato scenografie, ambientazioni, costumi e tutta la parte scenica. Non ci sarebbe stato alcun “Villaggio di Betlemme” senza apporto dell’Associazione Largo a Don Bosco e del Comitato Solfegna - in particolare di Benedetto Vizzaccaro - che hanno curato l’allestimento delle postazioni, procurato oggetti e strumenti vari. Arrivando da Via D. Angelo Pantoni, i visitatori hanno trovato un cancello aperto sormontato dalla scritta “Betlemme”, sorvegliato da un legionario romano. E così inizia un percorso, attraverso una strada bianca che porta a vedere prima di tutto la postazione imperiale per il censimento della popolazione, poi le case delle famiglie più in vista, compresa quella di Erode, laboratori per la lavorazione dei profumi e delle stoffe e finalmente giunge in fondo, dove c’è la più modesta delle “dimore”, ma la più importante: la grotta dove è il Bambino Gesù con sua madre Maria, suo padre Giusepp. Poi la strada curva quasi attorno ad una ellisse e si trovano un piccolo mercato con vendita di verdure e semi e laboratori artigiani, il ciabattino, il fabbro, il falegname, le cestaie, uno spaccato di vita domestica e familiare, ma anche la scuola ebraica e la sinagoga con il Sommo Sacerdote. Nel terreno di mezzo, qua e là sono collocate strumentazioni varie, quelle di una volta, quando la vita era semplice, agro-pastorale e artigianale. Queste strumentazioni, tutte in legno, un piccolo pozzo, un carretto, una scala, dei giochi per bambini, sono state realizzate con cura dall’artigiano Pietro Miele. Infine, in un villaggio non può mancare l’osteria, ma è ben mimetizzata alla fine del percorso ed ha funzionato egregiamente e con la massima efficienza per proteggere dal freddo figuranti e visitatori. Quindi frittelle, zeppole e vin brulé, che i volontari hanno preparato in continuazione. Tantissime le persone che hanno voluto sostenere l’iniziativa percorrendo le stradine che si dipanavano tra le tende. Tra queste il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro e l’Assessore alla Cultura Maria Iannone,  ma anche un numerosissimo gruppo di ragazzi provenienti da Milano, in visita a Cassino per scoprire i luoghi di San Benedetto.  prima a Subiaco e in mattinata a Montecassino. Per svagarsi hanno chiesto nel primo pomeriggio di usufruire dei campetti dell’Oratorio Don Bosco e ben volentieri hanno poi visitato il Villaggio di Betlemme. Nella giornata conclusiva del Villaggio di Betlemme c’è stata una grande sorpresa per i bambini dei vari gruppi di catechesi della Parrocchia di S. Pietro Apostolo che, al termine della celebrazione della funzione mattutina e dopo il bacio al Bambinello, hanno aspettato con il viceparroco Don Tomasl’arrivo dei Re Magi. Non c’è stato bisogno di attendere molto che dall’ingresso principale della Chiesa entravano processionalmente, eleganti e solenni, proprio loro, i Re Magi, con in mano cesti con doni. Stranamente, dopo di loro, è arrivata anche una certa vecchina con la scopa, anche lei con un cesto in mano, sì, proprio lei, la Befana! In seguito si è proceduto ufficialmente all’estrazione dei biglietti della lotteria parrocchiale, o meglio: della pesca di beneficenza legata al Presepe Vivente. Sono stati chiamati dei bambini per estrarre ognuno un biglietto, che veniva preso e osservato da Benedetto Vizzaccaro dell’Associazione Largo a Don Bosco, che lo porgeva a Don Tomas che ne dava lettura pubblicamente. Questi i cinque biglietti vincenti: 1° N. 341: cesto della Befana 2° N. 352: 10 litri olio della Befana 3° N.1004: prosciutto della Befana 4° N. 778: 10 bottiglie di vino della Befana 5° N. 767: cesto sorpresa.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604