L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano Lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano

Alfa Romeo Piedimonte, comunicata altra cassa integrazione: febbraio di stop produttivi

Dopo le parole dell’amministratore delegato di Fca sulla revisione in atto dei piani industriali per gli stabilimenti italiani del Gruppo, vista la previsione dell’ecotassa, ieri è stata la giornata della grande preoccupazione per lavoratori, sindacati e per le forze politiche del territorio. Una preoccupazione esaltata dalla comunicazione di ulteriore cassa integrazione per il sito di Piedimonte San Germano: ferma la linea produttiva della Stelvio e della Giulia nei giorni 11, 12, 15 e 18 febbraio, e dal 22 febbraio al 2 marzo. Mentre stop alla linea della Giulietta nei giorni 15 e 18 febbraio, e dal 22 febbraio al 2 marzo.
Il nostro giornale e gli altri media hanno già rilanciato le parole di Mike Manley, Ceo di Fca, che parlando con i giornalisti a margine dell'Auto Show di Detroit ha affermato: «Certamente il piano deve essere riesaminato di nuovo. È in corso di revisione in questo momento». A distanza di una quindicina di giorni dalle prime dichiarazioni a caldo sull’ecotassa introdotta dal governo gialloverde (“Cambia il quadro economico di riferimento rispetto a per i siti italiani”, aveva avvertito il successore di Marchionne), l’amministratore delegato del gruppo Fca, insomma, ha spiegato che il piano per gli stabilimenti italiani resta sul tavolo: non sarà bloccato ma va rivisto. Altri particolari potrebbero essere diffusi in occasione del consiglio di amministrazione di Fca - in programma il prossimo 7 febbraio - che esaminerà i risultati finanziari del quarto trimestre del 2018 e dell’intero esercizio passato.

Su L'inchiesta-Quotidiano nelle edicole due pagine di commenti e reazioni: tra gli altri interviste al segretario Cgil Anselmo Briganti, al segretario Fiom Donato gatti, al segretario Uilm FRancesco Giangrande, al segretario Fim Cisl Fabio Bernardini. Inoltre le reazioni e le iniziative della politica, dal presidio Pd alla petizione on line di Forza Italia.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604