L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Loreto Pantano, presidente della Cna di Frosinone

Cna Frosinone, il presidente Pantano annuncia lo Sportello dell'Economia Circolare

La simbiosi industriale, attraverso il trasferimento di risorse di scarto, in esubero o sottoutilizzate da un'industria ad un'altra, consente di conseguire benefici economici ed ambientali derivanti dal mancato smaltimento dei rifiuti e dal consumo evitato di risorse primarie. Complessivamente consente, quindi, di ottenere soluzioni in cui tutti gli attori coinvolti possono trarre vantaggio dalle reciproche interazioni. La simbiosi industriale offre, quindi, uno strumento per la chiusura dei cicli delle risorse, proponendo la relazione, e quindi lo scambio di risorse, tra “dissimili” e promuovendo lo svilupparsi della cosiddetta Economia Circolare. Una parola di uso sempre più frequente nel panorama mediatico istituzionale, ma che poi nella pratica vede ancora una scarsa diffusione, nonostante il regime di aiuti che pur sono stati attivati dalla nostra stessa Regione a sostegno di tali processi. Su tale tema è impegnata CNA Imprese Frosinone che ha avviato uno Sportello per lo sviluppo dell’economia circolare. L’Associazione, che rappresenta oltre 3.500 imprenditori sul territorio, intende così favorire la creazione di una rete tra le varie realtà rappresentate, considerando l’estrema eterogenietà dei settori in essa presenti: meccanica, chimica, plastica, legno, trasporti, edilizia, autoriparazione, comunicazione e tutto l’arco dei servizi alle imprese ed alle persone.

Loreto Pantano, Presidente CNA: "La CNA rappresenta un universo molto variegato che non si è ancora rapportato con quella che senza dubbio rappresenta una sfida sociale collettiva, ovvero la riduzione degli scarti e dei rifiuti a favore di un utilizzo virtuoso dei sottoprodotti in altre filiere produttive ed economiche. Una sfida non solo di opportunità ed intelligenza, dati i suoi risvolti economici insiti nei possibili matching attivabili su imprese e rispettivi materiali, ma anche di responsabilità collettiva. La manifattura ed i servizi generano indubbiamente un volume consistente della quota rifiuti generale, e quindi ogni sforzo che vada nella direzione del riutilizzo riduce quell’impatto ambientale che ci riguarda tutti. Come CNA avvertiamo forte questo senso di responsabilità per il ruolo aggregativo che svolgiamo da 50 ani e che oggi ci vede come l’Associazione che conta il maggior numero di imprenditori del territorio. Tali numeri a nostro avviso possono essere messi ulteriormente a disposizione dell’interesse collettivo nella riduzione dei rifiuti. Lo faremo raccogliendo nello Sportello Economia Circolare tutte le disponibilità delle imprese, anche semplicemente acquisendone le caratteristiche produttive e le esigenze a monte ed a valle del processo di lavoro, per far emergere fabbisogni di materie prime e semilavorati soddisfacibili con sottoprodotti provenienti da altre realtà imprenditoriali, e viceversa".

La simbiosi industriale si presta anche come uno strumento utile di pianificazione territoriale per la valorizzazione locale delle risorse, indubbio fattore di eco-innovazione e di arricchimento per il territorio. Uno strumento importante per garantire un uso più efficiente delle risorse e per innescare le condizioni di competitività territoriale ed economica. Scambi di materia, energia, acqua e/o sottoprodotti, ma anche competenze e servizi sono un banco di prova per un salto di maturità di un intero territorio.

Loreto Pantano: l’efficienza con cui le risorse vengono utilizzate è ancora molto bassa e l’inquinamento associato ad emissioni lungo tutto il ciclo di vita dei prodotti è ancora troppo alto. Fondamentale è promuovere e supportare la gestione sostenibile delle risorse e del territorio, nonché la sostenibilità e la competitività del sistema produttivo. La CNA favorirà in prima istanza l’adesione delle imprese del territorio alla piattaforma di simbiosi industriale realizzata dal Laboratorio Valorizzazione delle Risorse nei Sistemi Produttivi e Territoriali dell’ENEA, nella quale a seguito dell’inserimento dell’impresa sarà possibile cercare nella stessa banca dati le sinergie adatte per riutilizzare o valorizzare le risorse (simbiosiindustriale.it). Dato che tra gli aspetti chiave che consentono il realizzarsi della simbiosi industriale ci sono la collaborazione tra imprese e le opportunità di sinergia nel contesto territoriale ed economico, non possiamo che impegnarci in prima persona come Associazione per tale obiettivo, in quanto pienamente coincidente con la nostra missione.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604