L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Foto di archivio Un'auto del 113 davanti alla Questura di Frosinone

Arrestato per tentata rapina, ora si scopre che aveva già colpito nel kebab. Denunciato

Rapina al kebab, atto due: gli accertamenti della Polizia di Stato hanno permesso di “inchiodare” di nuovo il 25enne arrestato qualche giorno fa per tentata rapina ad un kebab di Frosinone. Il giovane, infatti, è stato riconosciuto quale autore di un altro colpo messo a segno nella stessa attività commerciale.
Il 25enne, residente ad  Alatri, come si ricorderà, è stato arrestato lunedì da un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Frosinone, diretta dal commissario capo Flavio Genovesi, dopo il tentativo di rapina nei confronti del proprietario di un’attività commerciale di via Tiburtina, nella parte bassa del capoluogo.
Gli accertamenti condotti dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, che stava seguito il caso, hanno consentito di riconoscere il 25enne che in precedenza aveva già colpito nel locale.
La ricostruzione degli investigatori, grazie anche ai riscontri tecnici, ha permesso di accertare che il malvivente  era entrato nel locale nell’orario in cui venivano effettuate le pulizie e,  minacciando con un bastone il titolare, si faceva consegnare la somma di denaro custodita nella cassa.
Il 25enne durante la rapina impugnava un cacciavite. Ad attività concluse per il ragazzo è scattata la denuncia. Ora dovrà rispondere anche del precedente reato, ossia della rapina.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604