L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Di Mambro al Santa Scolastica Di Mambro al Santa Scolastica

Dh oncologico a Cassino, la Regione apre uno spiraglio

In attesa della camionata di promesse che verranno fatte in campagna elettorale arriva qualcosa di concreto per cominciare ad alimentare la speranza per fare un piccolo passo per lo sviluppo del territorio. Parliamo dell’attivazione del Day Hospital Oncologico presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Tre parole che purtroppo rappresentano la quotidianità per moltissime famiglie del territorio costrette a lottare contro il cancro. Da parte della Regione Lazio per il momento non ci sono date, non ci sono investimenti previsti o nulla di tutto questo, ma c’è la tigna dell’ex consigliere comunale Carmine Di Mambro e questa già è la garanzia che il progetto non finirà nel dimenticatoio. Se l’assessore regionale alla sanità Alessio D’Amato si è detto disponibile ad iniziare degli studi per capire la fattibilità dell’operazione lo si deve unicamente all’iniziativa personale dell’ex consigliere comunale che subito dopo le festività natalizie mentre la gente pensava se iniziare o meno la dieta, ha preso carta e penna ed ha manifestato le difficoltà dei tantissimi malati di cancro che afferiscono all’ospedale di Cassino che sono costretti ad andare a Sora o, il più delle volte, a Roma per le cure. «Sono estremamente contento del passo in avanti che è stato fatto in consiglio regionale del Lazio. È stato discusso il punto riguardante l'apertura di un DH Oncologico presso l'ospedale Santa scolastica di Cassino - afferma l’ex consigliere comunale Carmine Di Mambro - La giunta Zingaretti, nella persona dell'assessore alla sanità Alessio D’Amato, ha comunicato che verranno portati avanti gli studi per l'apertura del reparto nel nosocomio cassinate. Ci sono tutti i presupposti per avviare questo ulteriore progetto di civiltà, a prescindere dalle difficoltà sanitarie di questa regione. In un territorio come il nostro martoriato da malattie neoplastiche, questo reparto sarà un ulteriore passo in avanti verso Con questa iniziativa daremo nuovo e determinato impulso alle battaglie che sto portando avanti da anni, non solo sul piano sanitario ma sulla reale tutela della salute dei cittadini attraverso la lotta all'inquinamento e la bonifica dei territori contaminati dai veleni industriali e non». A chiedere aggiornamenti alla Pisana è stato, con un’interrogazione, il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli con il supporto del presidente della Commissione Sanità Pino Simeone. Durante il suo intervento, il consigliere Ciacciarelli ha ricordato come «Il territorio della Provincia di Frosinone sia purtroppo molto colpito da patologie tumorali» evidenziando «la posizione geografica molto distante dalle strutture soprattutto romane che hanno apparecchiature più avanzate per la cura di queste malattie rispetto ai nosocomi della provincia». Non ha sottovalutato l’aspetto legato alle difficoltà organizzative di molti cittadini dei tantissimi piccoli comuni che insistono in provincia con «molti sindaci che mettono a disposizione il trasporto per andare incontro ai loro concittadini per recarsi a Roma per la chemio». Non è mancato il riconoscimento all’impegno a chi ha lanciato l’idea. «Carmine Di Mambro, un ex consigliere comuanle che sta portando un’iniziativa forte come un normale cittadino colpito dalla malattia che vuole trovare il modo per dare un segnale concreto a tanti che vivono il suo stesso dramma». Non poteva mancare un accenno al Registro tumori e ai problemi nell’Asl di Fr. tutte quelle persone costrette a combattere giornalmente contro il mostro e contro la burocrazia. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604