L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Durante l'evento Durante l'evento

Due autori ciociari sottobraccio: alla scoperta di Libero De Libero e Tommaso Landolfi

Cultura e provincia possono andare d’accordo? L’amministrazione comunale di Coreno Ausonio e l’Associazione “Artisti del Lago” sono convinti di sì, e la sera del 10 marzo scorso hanno voluto dimostrarlo organizzando l’aperitivo letterario “Due autori ciociari sottobraccio - Alla scoperta di Libero De Libero e Tommaso Landolfi” presso la sala consiliare del palazzo comunale. E i fatti hanno dato ragione. Le relazioni di Gerardo Vacana, Tommaso Lisi e Tommaso Di Brango e il successivo dibattito, si sono svolti di fronte a un folto e interessato pubblico proveniente da più punti della provincia di Frosinone, che ha contribuito in maniera decisiva a dar vita a un’intensa serata culturale impreziosita dalla presenza e dai saluti inziali di Luigi Vacana in rappresentanza dell’amministrazione provinciale di Frosinone. Motore attivo dell’iniziativa sono state in particolar modo Valeria Parente, delegata alla cultura del comune di Coreno Ausonio, e  Chiara Lavalle, presidente dell’Associazione “Artisti del Lago”, costantemente coadiuvate e appoggiate dal sindaco corenese Domenico Corte. Accompagnati dalle bellissime letture di Annamaria Scappaticcio e Walter Lisi, i tre relatori si sono soffermati su aspetti differenti della personalità e dell’opera di Libero De Libero e Tommaso Landolfi. Gerardo Vacana, forte della sua lunga amicizia col poeta di Fondi, ha svolto una valutazione comparativa dei due autori evidenziando sia le differenze sia l’impossibilità, e l’inutilità, di una qualsivoglia “graduatoria” tra loro. Tommaso Lisi si è invece concentrato sull’importanza avuta da Landolfi sulla storia del romanzo e sul fatto che, con la sua opera, tale genere letterario giunge probabilmente al capolinea. Tommaso Di Brango, infine, ha tenuto una relazione dedicata al Racconto d’autunno, che il narratore di Pico scrisse nel 1946. Al termine dell’esposizione Ornella Carnevale, sindaco di Pico, presente insieme a una delegazione del Centro Studi Landolfiani, si è congratulata per la buona riuscita dell’iniziativa e ha svolto alcune considerazioni sulla personalità di Tommaso Landolfi e sul suo difficile rapporto con la Ciociaria. La speranza è che eventi del genere possano dare avvio a un processo virtuoso in grado di ravvivare l’interesse per la cultura nel e del nostro territorio, contribuendo a una riconsiderazione delle potenzialità che la sua storia ha da offrire.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604