L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Alcuni membri delle associazioni Alcuni membri delle associazioni

Discarica di Cerreto, le associazioni ambientali e i comitati non mollano

Continua la pressante campagna informativa e di protesta contro l’ampliamento, o sopraelevazione che dir si voglia, della mega discarica di Cerreto di Roccasecca. I comitati e le associazioni ambientaliste del territorio non hanno alcuna intenzione di arrendersi e vogliono continuare a portare avanti la loro battaglia che è soprattutto una battaglia di civiltà. «Appuntamento sabato 16 marzo, alle ore 15.00, in Piazza del Donatore,  a Pastena - così Guglielmo Maddè, uno dei più decisi a portare avanti la protesta e a non capitolare di fronte all’ennesimo oltraggio che è stato impunemente inferto ad un territorio già fortemente contaminato dal punto di vista ambientale -. Saremo in piazza anche il giorno seguente, domenica 17 marzo, alle ore 11.30, a  Falvaterra, in Piazza Giovanni Ingheri. E ciò soprattutto perchè vogliamo spiegare ai cittadini la situazione della discarica di Cerreto così come va evolvendosi, passo dopo passo. La guardia resta ancora più alta e più attenta di prima dopo la decisione dei giorni scorsi da parte della presidenza del Consiglio dei Ministri di ampliare la discarica in altezza di 10 metri e per la durata di 14 mesi. Tante sono le domande che ci si pone: cosa succederà una volta trascorsi questi 14 mesi? Come intende procedere e muoversi il governo centrale per mettere fine ad una situazione che vede una terra martoriata ormai da anni? Siamo stanchi, abbiamo subito e dato tanto, abbiamo terre, acque e fiumi contaminati. A gran voce chiediamo a tutti i cittadini di unirsi a noi, in massa, perché la terra è nostra, la terra è di tutti, perché l’inquinamento tocca tutti noi e ci sta uccidendo, perché è arrivata l’ora di far sentire un solo e possente coro: basta rifiuti, basta inquinamento. Ricordate amici che soltanto uniti si vince. Adesso o mai più». La protesta, dunque, non si placa. I sepolti vivi dai rifiuti non hanno alcuna intenzione di arrendersi.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604