L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La sede del Valle del Liri di Cassino La sede del Valle del Liri di Cassino

Bonifica Valle del Liri: comitato per l'uscita di Arce, Ceprano, Colfelice, Roccasecca e S. Giovanni I.

Gli Autoconvocati per l’abolizione del Consorzio Valle del Liri, hanno tenuto una riunione il 23 marzo 2019, dalle ore 10,30 alle ore 13,00, presso presso la sala riunioni del comune di Colfelice. «Tale incontro particolarmente riuscito in termini di partecipazione - spiegano i pomotori - ha visto la presenza di qualificati ospiti, quali i sindaci di Colfelice (Prof. Bernardo Donfrancesco) e Vallerotonda (Gianfranco Verallo), nonche il Dott. Di Ruzza componente della segreteria particolare del Consigliere Regionale Mauro Buschini.  In tale assemblea che ha visto la partecipazione di circa 130 persone, sono stati realizzati pregevoli interventi finalizzati alla necessità di una rimodulazione del pagamento del tributo consortile richiesto e/o an­che l’abolizione dello stesso per i proprietari di quei fondi agricoli ubicati in comuni dove non sono stati mai realizzati lavori di bonifica fondiaria e/o opere idrauliche quali i canali di scolo ed irrigui, gli impianti idrovori e di sollevamento e numerosi altri manufatti idraulici. Sostanzialmente è stato richiesto che: 1) Vengano annullati in autotutela dall’ente tutti gli avvisi di pagamento in oggetto relativi all’anno 2019. 2) Il consorzio di bonifica Valle del Liri, attualmente in fase di commissariamento provveda soltanto alla normale gestione commissariale evitando di spendere ulteriori fondi per acquisti o impegni di spesa straordinaria garantendo il  diritto dei contribuenti di essere tutelati, difesi e informati, soprattutto quando si tratta di pagare un simile tributo, nella giusta misura e trasparenza. 3) I consigli comunali dei paesi di Ceprano, Arce, Colfelice, Roccasecca, San Giovanni Incarico, provvedano a realizzare un’apposita deliberazione consiliare tesa all’uscita dal Consorzio in quanto i loro territori non sono stati oggetto di miglioramento fondiario da inviare al Presidente della Giunta Regionale del Lazio e qualora si riceva risposta negativa si realizzi un’apposita azione giudiziaria presso il Tribunale competente. 4) Si dia corso alla nota del 23-03-2019 a firma del Direttore Regionale del Servizio Agricoltura del Lazio, Dott. Ing. Mauro Lasagna relativa alle verifiche di legittimità del nuovo ruolo 2018».
«Auspichiamo - concludono Elio Corsetti e Giovanni Nardone, per il comitato degli autconvocati - che tali richieste prodotte dall’ assemblea sia il vengano accolte e che la cittadinanza dei comuni interessati afferenti alla Media Valle del Liri perseveri nell’azione di mobilitazione popolare fin qui dimostrata».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604