L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il comune di Cassino Il comune di Cassino

Cassino verso il voto, centrodestra ancora diviso. De Sanctis avanti per la sua strada

Carmelo Palombo, coordinatore provinciale della Lega, tenta di convincere l’onorevole Francesco Zicchieri che per Cassino l’unità del centrodestra è un obiettivo irraggiungibile. Perché troppo profonde sono le spaccature con Forza Italia. L’ha fatto anche ieri sera mentre gli esponenti del Carroccio cassinate si riunivano per discutere per l’ennesima volta a vuoto. Sul tappeto ci sono diversi candidati. Più volte citati in questi giorni: l’avvocato Giuseppe Di Mascio, l’ex assessore all’Urbanistica Giuseppe Sebastianelli, gli imprenditori Marco Ciamarra e Guido D’Amico. S’era parlato a più riprese del generale medico Renato Mattei ma s’è fatto accenno anche al dottor Eugenio Giangrande. Insomma la scelta - ammesso che di tutti ci sia la disponibilità a concorrere - è ampia. Se non fosse che alla fine le idee chiare non sembra averle neppure Palombo. Che puntualmente rispunta come l’unico vero pretendente alla carica di sindaco per la Lega.
Mario Abbruzzese ed i suoi, intanto, lavorano alla composizione delle liste. Un candidato capace di fare la sintesi di quell’area ci sarebbe già: è Claudio Lena che è sostenuto dagli amici di sempre. Da quelli di una vita, verrebbe da sottolineare.
Il problema vero è capire quale dovrà essere la massa critica di voti utile e necessaria a giungere almeno al ballottaggio in una situazione di centrodestra spaccato.
Nel panorama - centrosinistra a parte, in attesa delle primarie del 6 aprile - resta temibile Massimiliano Mignanelli che ha al fianco Bruno Scittarelli ed ha completato un paio di liste e lavora alla terza. Mignanelli ha la capacità, grazie al personale percorso politico, di collocarsi al centro degli schieramenti e di raccogliere consensi da entrambe le ali. Una abilità che farebbe comodissimo sia al centrodestra che al centrosinistra. Quindi non resta che attendere come lo stesso Mignanelli dà l’impressione di voler fare.
Corre dritto per la sua strada, cosciente che proprio in questa caratteristica c’è una delle sue armi migliori, il leader del comitato No Acea Renato De Sancits. Ha annunciato l’apertura della «nostra "piccola sede" è in via Verdi 1/c. Saremo operativi da lunedì 1° aprile 2019 e non è un pesce di aprile. Grazie a quanti con un piccolo gesto, anche venendoci solo a trovare, vorranno informarsi sui nostri programmi pensati per la città. Grazie di nuovo». Perché De Sanctis si sta muovendo con pochissimi mezzi e tanto volontariato.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604