L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Veroli, il carro "Pane co gli occhi i cacio senz'occhi" vince la Sagra della Crespella

Veroli, Il carro "Pane co gli occhi i cacio senz'occhi" è il vincitore della 55esima edizione della “Sagra della Crespella”. La tradizione non consiste nel conservare le ceneri, ma nel mantenere viva una fiamma. Una folla oceanica, domenica 31 marzo, si è riversata per le strade di Santa Francesca di Veroli. Sole, crespelle e meraviglioso folclore hanno fatto da imperatori alla 55esima “Sagra della Crespella” che, come ormai tradizione vuole, non delude mai le aspettative. In un continuo processo di rinnovamento, che nulla ha tolto allo spirito antico della manifestazione, aggiungendo qualità e varietà nelle proposte, il Comitato organizzatore “Gli Amici della Sagra della Crespella”, che vede alleati enti pubblici, associazioni e operatori privati, ha saputo attirare sempre più partecipanti in quella che si è presentata come una grande festa popolare. Enogastronomia, artigianato, storia, cultura e tradizione sono gli ingredienti di una ricetta che i visitatori hanno imparato a conoscere e ad apprezzare, arricchita da musica, folclore e intrattenimento. Divertenti e ben allestiti i carri che hanno sfilato per le vie rievocando le tradizioni e i costumi della cultura contadina locale. Ad aggiudicarsi la 55esima edizione della Sagra della Crespella è stato il carro "Pane co gli occhi i cacio senz'occhi", che ha rispecchiato perfettamente l’antica “cucina” ciociara legata essenzialmente al mondo rurale, ai ritmi di una vita semplice e genuina. Tra novità e conferme, in un clima impazzito di allegria, balli e canti popolari, grande apprezzamento ha ricevuto “Crespellarte, la mostra di artigianato allestita nei locali comunali dell’ex lavatoio. Antichi mestieri e antichi sapori vissuti al ritmo incandescente del famoso gruppo folcloristico “SaltAllara”, ospiti straordinari di questa edizione. Una tradizione non si rispetta solo riproducendone la formula, ma esaltandone i significati. Ed è quello che accade ogni anno a Santa francesca. Le cose fatte con in cuore non invecchiano mai, è per questo che la “Sagra della Crespella” riesce ad attirare ogni anno persone di ogni età, dai bambini ai ragazzi agli anziani, tutti orgogliosi di indossare gli antichi panni ciociari. A rendere omaggio a questa strepitosa manifestazione, tra gli intervenuti, il Senatore Gianfranco Rufa, il Sindaco di Veroli Simone Cretaro e il Presidente della Pro Loco Gianluca Scaccia. Conoscere le proprie radici per costruire più saldamente il proprio futuro e se una tradizione raccoglie abbastanza forza per andare avanti per secoli significa che quella è la direzione giusta per guardare al domani. Complimenti ai meravigliosi custodi del nostro passato: “Gli Amici della Sagra della Crespella”

Monia Lauroni

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604