L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il sequestro di polizia e carabinieri Il sequestro di polizia e carabinieri

Il blitz antidroga di Polizia e Carabinieri e l’arresto

Traffico di droga, detenzione e spaccio: l’attività di contrasto della Polizia di Stato e dei Carabinieri è quotidiana per arginare un fenomeno sempre più diffuso anche in provincia di Frosinone. Ed è per questo, nell’ottica della «collaborazione armoniosa» come l’ha definita il questore Leonardo Biagioli, che gli agenti ed i militari dell’Arma hanno unito le forze per eseguire un blitz in una palazzina di edilizia popolare in zona Scalo nel capoluogo ciociaro. Ispezionati a fondo due appartamenti blindatissimi. al termine dell’attività di polizia giudiziaria, un 44enne campano ma residente a Frosinone, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio. E’ stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima che si terrà oggi.
Nella caffettiera in cucina nascondeva 30 grammi di cocaina. In un altro appartamento, che bigognerà accertare a chi fosse in uso, sono stati sequestrati altri 200 grammi di “polvere bianca”. 
L’indagato, già noto alle forze di polizia e tenuto sotto controllo, aveva in casa anche 740 euro in banconote di piccolo taglio. Per gli investigatori il denaro era provento dell’attività di spaccio ed è stato sequestrato.  
I due appartamenti dove Polizia e Carabinieri hanno fatto irruzione presentavano un sistema di difesa tesi ad ostacolare e/o ritardare l’accesso degli investigatori. Nel primo alloggio, oltre ad una porta blindata ed un sistema di telecamere orientato sugli accessi allo stabile, era stata creata una seconda “porta a sbarre” realizzata in modo tale da impedire la totale apertura del portone, ma allo stesso tempo di consentire agli acquirenti di introdurre le mani per lo scambio soldi- droga. Nel secondo appartamento, invece, la grata in ferro era stata collocata all’esterno. Inoltre al centro del portone era stato ricavato uno spioncino.
«L’attività di prevenzione e repressione nella specifica materia - spiegano da Frosinone - si pone come obiettivo quello di arginare un fenomeno sempre più diffuso in zona, che, anche alla luce di recenti operazioni di polizia, è divenuta un crocevia per traffici di rilevante portata».  

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604