L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La prova per la scuola secondaria di II grado La prova per la scuola secondaria di II grado

TFA, prova superata per Unicas con numeri da capogiro alla Fiera di Roma

E' andato tutto nel migliore dei modi. Liscio come l'olio. Prova ampiamente superata per l'Università di Cassino e del Lazio meridionale che ieri, alla Fiera di Roma, aveva organizzato lo svolgimento dei test per l'accesso al corso di specializzazione per sostegno. I famosi TFA, in questa edizione 2019 hanno visto un boom tale di iscrizioni ad Unicas, da non permettere di svolgere la prova nella città martire. Per questo motivo, due sere fa un centinaio di dipendenti era partito da Cassino per essere operativo all'alba nella mega struttura fieristica della capitale. Alle 10 di ieri, dopo i controlli e le identificazioni dei candidati, il via libera al test per i primi 1500 della scuola secondaria di primo grado. Nel pomeriggio, altra mega tornata: ben 3700 questa volta i candidati, per la scuola secondaria di II grado. Un colpo d'occhio incredibile, considerando i numeri ed un grande impegno per chi doveva vigilare. Soddisfazione è giunta dal rettore Giovanni Betta, che insieme al Direttore Generale Antonio Capparelli, ieri si è recato a Roma per verificare che tutto procedesse secondo la tabella di marcia. Alle 17.45 la chiusura delle prove. «E' andato tutto bene, sono davvero soddisfatto perché possiamo dire di aver fatto, ancora una volta, un piccolo miracolo Unicas. Ho portato il mio in bocca al lupo personale a tutti i candidati». Così, da buon partenopeo, il rettore Betta, che il giorno prima aveva vigilato sul buon andamento degli esami per la scuola dell'infanzia e la primaria che si erano svolte con numeri più abbordabili nel Campus Folcara. Non è andata allo stesso modo a Bari e all'Università della Calabria, dove le prove sono state annullate e dovranno essere ripetute.  

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604