L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Stirpe Stirpe

Frosinone / Stirpe, il sondaggio ed i tifosi: «Le responsabilità me le prendo ma vanno condivise»

Una diretta social unica con il presidente Maurizio Stirpe che, al termine del sondaggio riguardante i sedici anni della sua gestione, ha tracciato un bilancio conclusivo. Sui risultati sportivi queste le parole, riportate puntualmente dal sito ufficale del Frosinone: «E’ evidente che non può vederci soddisfatti. Ma io ritengo che sono i punti di partenza che bisogna valutare, lo voglio ribadire perché abbiamo provato più volte a farlo. Abbiamo sfruttato la prima promozione in serie A e il paracadute per realizzare la base infrastrutturale minima senza la quale anche se ci fossimo salvati la prima volta non avremmo potuto giocare il campionato a Frosinone. Spesso i media e la gente lo dimentica. Naturalmente la promozione ci ha rubato energie, se fossimo stati promossi avremmo avuto un mese in più a disposizione. Ma il dispendio di energie nei playoff è stato esorbitante. Gli impegni presi in Canada non potevano essere annullati, ritengo invece che la cosa che abbiamo scontato di più sono i cambi che abbiamo fatto nell’organico. Ma ricordate che noi cambiavamo dei giocatori che non giocavano nemmeno in B. Abbiamo sbagliato delle scelte ma è giusto che anche i calciatori se ne assumano le loro responsabilità. Dissi che erano solo le mie ma fu una bugia: vanno suddivise tra gli attori dello spettacolo in maniera equa. Guardate poi i punti: 8 giornate, 1 punto, nelle successive 24 abbiamo ottenuto 22 punti. Se non avessimo avuto questo ritardo di preparazione e condizione ora saremmo a lottare per la permanenza in A. Noi adesso abbiamo il dovere di crederci per non fare il compitino». 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604