L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La criminologa Bruzzone con l'avvocato D'Anna La criminologa Bruzzone con l'avvocato D'Anna

La difesa di Feroleto, Bruzzone e D’Anna: «E’ assolutamente estraneo ai fatti e non è un violento»

Per la difesa di Nicola Feroleto il sopralluogo in casa di Donatella Di Bona è stato fondamentale per «definire la vicenda». E’ la criminologa Roberta Bruzzone a dichiararlo dopo l’accesso all’abitazione. «Ci sono tracce interessanti e per questo bisognerà attendere le risposte. Solo all’esito potremo fare valutazioni sensate. Di grande interesse per noi è il fatto che la stradina si trova a neanche 50 metri dalla casa. Abitazione dove viveva il bambino, ma in condizioni allarmanti. Come, dove e quando è morto ancora non lo sappiamo anche perché la Di Bona continua a fare dichiarazioni e a fornire versioni. Ne prendiamo atto, ma su molto di ciò che ha riferito agli inquirenti non è stato trovato riscontro. Fino a quando non avremo dati oggettivi non potremo pronunciarci. Oggi (ieri per chi legge, ndr.) non abbiamo cercato tracce di Nicola Feroleto. Su una circostanza possiamo essere d’accordo: sulla scorta del materiale che ci è stato messo a disposizione per il Riesame e viste le testimonianze, Feroleto in quella casa sostanzialmente non è quasi mai entrato e di sicuro non è entrato nel giorno in cui Gabriel ha perso la vita».
Sul ruolo del loro assistito, Bruzzone e l’avvocato D’Anna si dicono certi che non abbia partecipato all’omicidio: «E’ assolutamente estraneo ai fatti: non ha partecipato al delitto né quale autore materiale neanche ha assistito in maniera impotente. Ha dichiarato di trovarsi in un altro luogo». Così ha concluso la criminologa mentre l’avvocato Luigi D’Anna si è soffermato sulla personalità di Feroleto: «E’ stato descritto come persona violenta ma non c’è una denuncia né un’annotazione di polizia. Non c’è un’informativa né un’annotazione di servizio. I figli di primo letto ci hanno detto che il papà non torcerebbe mai un capello a nessuno né lo ha mai torto a loro». 

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604