L'Inchiesta Quotidiano OnLine
giro giro

Proviamo a dire tutti in coro: Benvenuto, Giro d'Italia!

Tutte bandierine. O tutti palloncini. O magari solo una vetrofania rosa a percorrere in lunghezza le vetrine del centro. E’ così che ti aspetti che la tua città scelga di accogliere il Giro d’Italia. Un momento di festa. Un tripudio di colore. Unicamente rosa. Riconoscibilmente rosa. Per tutti, perfettamente in sintonia e in modo ordinato.

E invece no. Noi siamo quelli che non si piegano e non si spezzano. Ma si flettono come le canne al vento. Anziché fare squadra, facciamo uffa. Nel senso che sbuffiamo. Sempre e comunque.La mia città è differente. La mia città non è brutta perché non si può dire. Ma difficilmente la trovi in ordine e vestita a festa. 

Preferisce sonnecchiare tutto il tempo e poi, in pochi minuti, ognuno faccia un po’ come crede. E’ vero, il direttore d’orchestra ancora non c’è, ma mettere insieme fiati e trombe, archi e percussioni dovrebbe essere un gioco da ragazzi per chi è avvezzo da anni ad eseguire concerti. Spesso di livello mondiale. Apprezzati e applauditi. C’è ancora tempo per correggere il tiro. Ci sono circa 24 ore di tempo per rendere meno caotico un biglietto da visita che stento a riconoscere come tale. Con sporadici alberi rivestiti di nastro satinato. E segnaletica fresca di vernice che non vedevamo da decenni. O rotatorie con le verdi siepi millimetricamente potate. Ma sono poche le bandierine. Mancano i palloncini. Eppure sono economici e fanno subito festa. 

Per dire, una volta tanto tutti insieme, senza stonare: Benvenuto, Giro d’Italia!

Rita Cacciami

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604