L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Lo stabilimento militare propellenti di Fontana Liri

Stabilimento propellenti Fontana Liri, il ministero della Difesa cerca un partner privato

L’incontro che si è svolto presso la sala Quadri del Ministero della Difesa in Via XX Settembre, tra una delegazione di Fontana Liri (rappresentanti dell’amministrazione comunale, delle RSU, dei sindacati territoriali e degli ex interinali) ed il capo gabinetto del Ministro Gen. Pietro Serino, alla presenza dei vertici dell’Agenzia Industrie Difesa e dei parlamentari Luca Frusone ed Enrica Segneri, non ha lasciato soddisfatti i richiedenti dell’incontro. L’Agenzia Industrie Difesa ha, inizialmente, solo ribadito quanto descritto nel piano industriale, ovvero la ricerca di un partner privato per garantire il rilancio del sito che comunque è salvaguardato dal Decreto Mezzogiorno e dagli obiettivi AID fino al 2023.

Solo dopo sotto la pressione incalzante dell’amministrazione comunale e dei sindacati ha garantito il ripristino della centrale idroelettrica in tempi brevi (massimo giugno) ed ha aperto alla possibilità di implementare le attività del sito, in particolare alla digitalizzazione e dematerializzazione di documentazione cartacea, con archiviazione e conservazione digitale della documentazione degli archivi e gestione informatizzata degli stessi come già avviene nello Stabilimento di Gaeta.

La digitalizzazione e demateralizzazione, in attesa dell’individuazione del partner privato, tramite le procedure pubbliche da espletare, che garantirebbe il rilancio del sito e con molta probabilità nuove prospettive occupazionali, è l’unico segnale positivo ricevuto nella giornata.

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604