L'Inchiesta Quotidiano OnLine
I rifiuti sequestrati dal Nipaaf ad Anagni I rifiuti sequestrati dal Nipaaf ad Anagni

Ambiente: controlli in un’azienda. Trovati rifiuti pericolosi e non, denunciato il titolare

Nei giorni scorsi, il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Frosinone ha sequestrato rifiuti pericolosi e non, accumulati in un’azienda sita nel comprensorio industriale di Anagni.
In particolare il personale diretto dal maggiore Vitantonio Masi, unitamente ai tecnici Arpa Lazio, nel corso di un sopralluogo nell’azienda ha rinvenuto una notevole quantità di rifiuti in evidente stato di abbandono, stoccati in cumuli in modo promiscuo ed alla rinfusa su un terreno pavimentato. In alcuni punti - precisano gli inquirenti - la pavimentazione era deteriorata o presentava rotture. Inoltre i rifiuti erano privi di copertura e quindi soggetti agli agenti atmosferici. Secondo l’Arpa Lazio i suddetti rifiuti risultavano essere di tipo speciale pericoloso e speciale non pericoloso. Tra di essi sono stati trovati bulk contenente olio esausto, rifiuti costituiti da sacchi neri chiusi, numerose strutture metalliche, alluminio, scarrabili non coperti pieni di sacchi di plastica ed altri rifiuti, numerose cisterne con o senza gabbia metallica, sacchi sporchi, numerose strutture metalliche (molte vuote ed altre contenenti tessuti e anime di rocche in cartone) nonché numerosi RAEE in disuso ed in evidente stato di abbandono. I militari, dunque, hanno proceduto al sequestro preventivo di quanto rinvenuto e alla denuncia del rappresentante legale della società per aver scaricato rifiuti sul suolo e per non aver convogliato e successivamente trattato le acque meteoriche di dilavamento del piazzale dove erano depositati.
«Continuano, dunque, i controlli del N.I.P.A.A.F. di Frosinone - fanno sapere dal Comando Provinciale -, finalizzati a prevenire e reprimere reati ambientali, con particolare riguardo alla Valle del Sacco, caratterizzato dai noti fenomeni d’inquinamento.

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604