L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Catena Fiorello e tanti amici rispondono "Noi ci siamo"

Una serata “tra amici”, iniziata all’imbrunire con un sottofondo musicale che, grazie alla splendida voce di Maurizio Simonelli, è proseguita per ore sull’onda delle emozioni, delle luci soffuse, dei ricordi. Quelli belli. Quasi a lume di candela, con la gioia di condividere riflessioni, un abbraccio, un bacio e un sorriso. E’ così che Marina La Norcia, presidente di Noi ci siamo, l’associazione Nazionale Tumore al seno metastatico fondata dalla giornalista Mimma Panaccione, ha voluto la serata dedicata alla solidarietà. Seconda edizione, ma stessa testimonial dalla grande personalità: la scrittrice Catena Fiorello, che oltre a raccontarsi attraverso le domande della giornalista Tiziana Iannarelli e a modulare la voce in numerose interpretazioni musicali, ha raccontato molto di sé. E del suo libro “Tutte le volte che ho pianto”. «Torno con gioia a Cassino, ma un posto così bello con queste luci ed il celeste della piscina non lo conoscevo. Una vera bellezza». Parole che hanno inorgoglito Salvatore Fontana: sua la location della serata, le  piscine Kairos. «Piangere, in estrema sintesi, è l’unico momento di verità. Veniamo fuori con la nostra stessa natura» ha continuato Catena con il suo spiccato accento siciliano carico di passionalità. «Ho combattuto il dolore con la scrittura, un’alternativa alla psicanalisi e scrivendo mi sono liberata di molti demoni». La scrittura, un fil rouge che dunque ha richiamato più volte quella scrittura giornalistica che tutti abbiamo apprezzato e che ci manca, tantissimo.Ma non c’è stata tristezza in questa serata in cui gli ospiti hanno potuto degustare ottimi piatti, prelibati dolci e genuina frutta. Più che altro, una distesa serenità e il desiderio di essere gli uni accanto agli altri. Insieme, per una buona causa e per ricordare chi ci ha fatto star bene e ci ha accompagnato per un bel pezzo di strada. Lasciandoci ora un percorso già ben delineato. Non sono mancati momenti di vera poesia, in particolare quando Gianluca Terenzi, direttore artistico di Viadibanda, ha introdotto una coppia di artiste che si sono esibite in un suggestivo numero acrobatico e di danza all’interno di una bolla. Leggero il fluttuare sull’acqua, l’incedere elegante sui trampoli, quel volteggiare a ritmo di musica illuminate come farfalle. La cornice ideale per una serata perfetta, che ha fatto incontrare di nuovo chi spesso si perde nella monotona quotidianità del lavoro e dei ritmi frenetici. E che a Kairos ha potuto fermare in qualche modo il tempo, in quel luogo che è definito “delle opportunità”. E lì far spaziare la mente.  Un pensiero particolare va rivolto a Maria e Aldo, i genitori di Mimma. La loro forza, sebbene ad intermittenza, è un esempio per molti. E poi ci sono i doverosi ringraziamenti che Marina La Norcia ha voluto riservare a chi ha creduto, fin dalla prima edizione, a questa iniziativa che vuole andare ben oltre il ricordo e la memoria. Un grazie sincero a Teknoprogetti e alla Creval come main sponsor, al fotografo Roberto Mastronardi, alla conduttrice Tiziana Iannarelli, al Dj Maurizio Simonelli, a Gianluca Terenzi di Viadibanda e alla pittrice Brunella Ferrari, che ha esposto alcuni dei suoi splendidi quadri, ricchi di sensibilità. Dulcis in fundo, il grazie al padrone di casa, l’imprenditore e consigliere al comune di Cassino, Salvatore Fontana. “Noi ci siamo” continua la propria attività, spesso in silenzio ma sempre dedicata a chi ha bisogno di cure, di attenzioni e di servizi sanitari dedicati. E perché no, anche di un buon libro da leggere e di una canzone da ascoltare per ore.  

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604