L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il Comune di Sora Il Comune di Sora

Sora, l'M5S chiede due commissioni dopo le inchieste giudiziarie su Ara Frocella e pulizia sponde del Liri

Alla luce delle recenti inchieste giudiziarie che hanno coinvolto anche dei dipendenti del Comune, il M5S Sora chiederà l’istituzione di due Commissioni Speciali d’Inchiesta."Lungi dal voler esprimere un qualunque giudizio sia per rispetto del lavoro svolto dalla magistratura e dagli organi inquirenti che nei confronti delle persone coinvolte, per le quali si formula l’auspicio che possano dimostrare la propria estraneità ai fatti contestati, si ritiene in ogni caso opportuno che l’Amministrazione comunale fornisca delle risposte alle domande che legittimamente i cittadini sorani in queste ore sentono di dover rivolgere a tale Istituzione": ha commentato il portavoce M5S Fabrizio Pintori.

"Con le due Commissioni si vuole ricostruire l’iter dell’assegnazione dell’appalto dei lavori di pulizia delle sponde del fiume Liri per comprendere se sussistano criticità che possano condizionare l’attività per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture da parte del Comune di Sora. Occorre sicuramente verificare inoltre se il sistema dei controlli interni dell’Ente e le procedure finalizzare alla prevenzione della corruzione siano adeguate ai rischi spesso insiti nell’attività finalizzata ad individuare i soggetti da cui l’Ente acquisisce lavori, beni e servizi. Tutto ciò - spiega Pintori - al fine di scongiurare per il futuro il verificarsi di analoghe vicende. Per quanto concerne il caso di Ara Frocella è necessario un breve richiamo alla situazione ambientale dell’intera Provincia. Si deve ricordare che la provincia è agli ultimi posti nelle graduatorie della qualità della vita soprattutto per il pessimo livello di vari fondamentali indicatori tra i quali quelli relativi a sanità, ambiente e inquinamento (ad es. per la presenza le discariche, si ricordi il sito delle Le Lame a Frosinone). Non si deve dimenticare che una situazione ambientale critica può incidere sullo stato di salute dei cittadini, pertanto sarebbe stato lecito attendersi misure concrete in loro difesa, invece il Registro Tumori tarda a partire e chissà quando sarà operativo quali dati fornirà, se rassicuranti o preoccupanti".

Ora grazie all’intervento della Procura di Cassino "sembra - evidenzia l'esponente M5S - che ci sia una maggiore attenzione sui temi ambientali e si spera che ciò possa fungere da stimolo alla classe politica provinciale per risolvere tali situazioni. Ciò considerato si auspica che nel caso del sito di Ara Frocella la Commissione Speciale comunale possa analizzare a fondo l’intera vicenda, dall’attivazione della discarica fino ad oggi, per appurare se siano stati ottenuti eventuali finanziamenti per la bonifica del sito, come siano stati impiegati e quali iniziative si intenderà intraprendere per il futuro. Infine, poiché dall’inchiesta – stando a quanto riportato dai mass media – emergerebbe un avvelenamento delle acque, qualora esso si fosse esteso ad acque che confluiscano nel fiume Liri e vengano impiegate per l’irrigazione dei campi, si chiede al Sindaco De Donatis di emettere un ordinanza per impedirne l’uso".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604