L'Inchiesta Quotidiano OnLine
carabinieri carabinieri

Padre e figli si azzuffano per l’eredità, arrestati dai carabinieri. Tornano liberi

Arresti convalidati: padre e figli rimessi in libertà dopo essersi picchiati. Obbligo di presentazione alla p.g. per tutti e tre, nei giorni individuati dal giudice. Questo l’esito della direttissima che si è tenuta ieri nei confronti di tre persone di Aquino, un 79enne e i suoi figli di 46 e 41 anni, accusati di “rissa aggravata e lesioni personali”. Il più giovane era già noto alle forze di polizia. 
I tre - secondo la ricostruzione dei carabinieri - si sono azzuffati per questioni legate all’eredità e ai confini. Prima sono volate parole grosse, poi sono arrivati alle mani. A lanciare l’allarme tra le 21 e le 22 di domenica è stata la moglie di uno degli indagati. Immediato l’arrivo sul posto dei militari della Stazione di Aquino, diretti dal maresciallo Sergio Parrillo, e dei colleghi delle Stazioni di Esperia e San Giorgio a Liri che hanno sedato gli animi e fatto scattare le manette ai polsi dei tre uomini. 
Secondo quanto emerso, i carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione degli indagati per una lite in atto. Giunti sul posto, i militari hanno intimato loro di fermarsi, ma gli stessi hanno continuato a colpirsi reciprocamente con calci, pugni ed anche con due bastoni. Motivo per cui sono stati prontamente bloccati e tratti in arresto, con contestuale sequestro dei bastoni utilizzati per picchiarsi.
Il 46enne, a seguito delle lesioni riportate, è stato trasportato dal personale sanitario del 118 presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino per gli accertamenti e le cure. E’ stato giudicato guaribile in 15 giorni.
Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria il 79enne è stato posto agli arresti domiciliari, mentre i figli sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Pontecorvo in attesa del rito direttissimo.

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604