L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il M° Giovanni Allevi Il M° Giovanni Allevi fotografato da Michele Di Lonardo durante il concerto all'Anfiteatro di Cassino

Il Festival Gazzelloni venerdì apre le porte al compositore Giovanni Allevi

Nel centenario della nascita del Maestro Severino Gazzelloni, il Festival che porta il suo nome giunge alla 25esima edizione e continua ad essere crescente motivo di vanto non solo per Roccasecca, dove l’autorevole manifestazione musicale viene organizzata, ma anche a livello regionale e nazionale. La rassegna, che si è aperta con lo straordinario concerto “100 Flauti per il Centenario”, con il contributo di flautisti provenienti dai Consevatori di Musica, dai Licei Musicali e dalle Scuole Secondarie di I Grado ad Indirizzo Musicale del territorio regionale, si è subito caratterizzata, nell’edizione 2019, per la sua estrema valorizzazione dei Giovani. E giovane, anzi potremmo definire ancora recente enfant prodige  è stato fin da subito Il compositore Giovanni Allevi, che in occasione del concerto dell'Orchestra da Camera di Roma, (con Fabio Gemmiti alla fisarmonica: Vivaldi incontra Piazzolla) sarà invitato sul palco per un interessante dialogo sulla figura di Gazzelloni, ed una breve esibizione al pianoforte. Si preannuncia, dunque, a Roccasecca in via Roma dalle ore 21.00 una serata di altissimo profilo, che riserverà emozioni a catena. L’Orchestra di Roma fin dal 1990 ha seguito un duplice percorso. Da un lato il tradizionale impegno concertistico in formazioni orchestrali e da camera, dall’altro la registrazione di musiche per il cinema. E’ stata a fianco dei protagonisti della storia della musica da film degli ultimi 20 anni, ha partecipato alla realizzazione di centinaia di colonne sonore, ha collaborato con i massimi compositori e registi e con le maggiori produzioni a livello internazionale. Ha inciso le colonne sonore originali vincitrici di due Oscar. Grazie alla ricchezza e versatilità del suo organico orchestrale, collabora con grandi artisti del mondo della musica leggera e del jazz. Il M° Giovanni Allevi è uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale. È compositore, direttore d’orchestra e pianista. Ha una laurea con Lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio, conseguiti con il massimo dei voti in Pianoforte e Composizione. Diventa in breve tempo un fenomeno sociale, l’enfant terrible che ha lasciato annichilito il mondo accademico con il suo straordinario talento e carisma. Entra nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti. Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente. Per il suo impegno intellettuale Allevi, oltre a sollevare l’entusiasmo del suo pubblico, ha ricevuto attestazioni di stima da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di Papa Francesco e Papa Benedetto XVI, del Premio Nobel Mikhail Gorbaciov e di molti esponenti del mondo artistico e culturale. E’ stato insignito nel 2012 dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana per i suoi meriti artistici. Non sarà meno coinvolgente anche il programma di domenica 11 agosto, quando ad esibirsi, alle ore 21.00 in piazza Antonio De Curtis, in “Storie di Tango e di Passione” saranno il M° Sandro Gemmiti al pianoforte e il M° Fabio Gemmiti alla fisarmonica. Sulle loro note, balleranno Simone Facchini e Gioia Abballe, una coppia di celebri ballerini tangheri, che nel loro ricco palmares hanni i titoli di Campioni europei 2013 di tango escenario e di Vicecampioni europei di tango salon, che danzeranno sulle note del Trio Accord.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604