L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Apicoltura, a Cassino nasce un'associazione di servizi. Subito corsi di formazione per gli operatori

Nasce a Cassino l’Asp Apicoltura, l’associazione promossa da Daniele Soave, Luigi Tasca e Gian­ni La Marra che ha come obiettivo di «consentire a chi voglia intraprendere l’apicoltura ed a chi, anche più esperto, voglia trovare un’occasione di approfondimento». Per questo l’associazione annuncia l’organizzazione di corsi di for- mazione «per avviare all’allevamento apistico corretto tutti coloro che intendono intraprendere l’attività di apicoltore e corsi di aggiornamento dedicati ad apicoltori desiderosi di specializzarsi su particolari settori produttivi (selezione, produzione di sciami, produzione di propoli, miele, cera, polline, apiterapia, monitoraggio ambientale eccetera)».
«L’apicoltura - spiegano Soave, Tasca e La Marra - è un’attività di allevamento che, anche se svolta per proprio consumo, richiede comunque un minimo di adempimenti burocratici. L’associazione, dietro delega del socio, svolge tali adempimenti, ad esempio la registrazione di allevamento; lo assiste nella tutela e tenuta dei registri (esempio registro dei trattamenti, registro di consistenza alvearia, eccetera)». Dal 14 dicembre del 2014, con la pubblicazione del manuale operativo, è entrata in vigore l’anagrafe apistica nazionale che obbliga tutti gli apicoltori, con qualsiasi consistenza di alveari, e con qualsiasi fine di allevamento, a registrarsi all’anagrafe apistica, anche se già in possesso del codice di allevamento previsto dal decreto legislativo 158/06, lo stesso regolamento prevede che la ban­ca dati venga aggiornata (dall’apicoltore stesso e/o da un suo delegato) ogni anno nel periodo dal primo novembre al 31 dicembre. L’associazione si è dotata di un proprio account necessario per tale attività e svolge, per conto degli apicoltori deleganti, il servizio di registrazione e aggiornamento dei dati nella Bdn. «In parti- colare - spiegano i tre promotori - ci occupiamo di aggiornamenti su leggi e disposizioni che interessano le api ed i loro prodotti; gestione smielatura ed etichettatura attraverso un laboratorio sociale; ritiro e lavorazione miele, cera, ed altri prodotti dei soci; acquisto di prodotti ed attrezzature a prezzi vantaggiosi per i soci; inoltre salvaguardiamo la qualità del miele prodotto nella nostra zona, con supporti di assistenza tecnica, promossa in sintonia con le istituzioni pubbliche preposte. Organizziamo convegni, conferenze tematiche, anche volte a sensibiliz- zare l’opinione pubblica per una maggiore protezione delle api, per la migliore e corretta conoscenza dei prodotti apistici ed i loro vantaggi nutrizionali e terapeutici».
In conclusione Soave ricorda che «le api apportano benefici e servizi ecologici per la società. Con l’impollinazione svolgono una funzione strategica per la conservazione della flora, contribuendo al miglioramento ed al mantenimento della biodiversità. Hanno davvero un’importanza strategica nella valutazione della qualità dell’ambiente e dello stato degli ecosistemi naturali».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

api

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604