L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Danilo Magliocchetti Danilo Magliocchetti

Comune di Frosinone, Magliocchetti lavora per l’unità del centrodestra. Bene il primo passo

Il Centro destra di Frosinone prova a fare il salto di qualità. Quando qualche settimana fa, abbiamo scritto che la politica a Frosinone non dorme mai, siamo stati facili profeti, perché ormai abbiamo imparato a conoscerne le dinamiche, gli scenari e gli attori.
Infatti, nell’ultimo sabato di settembre che decreta la fine dell’estate, ecco che il centro destra nel capoluogo, compie, o meglio, prova a compiere, un salto di qualità.
Prima di pranzo, si ritrovano seduti un noto bar della parte alta della città, Carlo Gagliardi ed Enrico Cedrone (consigliere comunale e Segretario cittadino della Lega), Giuseppe Vittigli e David Boni (segretario cittadino e dirigente provinciale di Fratelli d’Italia) e Danilo Magliocchetti (Cons Comunale di Cambiamo).
Era stato proprio Magliocchetti a lanciare, qualche giorno fa, sia sui social che a mezzo stampa - intervento riportato anche dall’Inchiesta - un appello alle forze politiche del centro destra cittadino, a confrontarsi sui grandi temi sociali e a lasciar perdere le “figurine”.
E così sabato scorso l’invito è stato raccolto. Gli esponenti del centro destra frusinate hanno affrontato i temi della sicurezza, del disagio giovanile, delle problematiche dei vari quartieri, degli incontri da programmare con i cittadini ed altre tematiche sociali.
A Magliocchetti va senz’altro il merito di aver fatto la proposta iniziale.  Ma lo stesso merito va riconosciuto anche tutti gli altri che erano seduti al tavolo, tra questi due segretari cittadini di partito, per aver saputo cogliere, senza retropensieri, l’opportunità di costruire un tavolo di lavoro unitario, sui temi.
Atteggiamento sintomatico di una, forse raggiunta, maturità e consapevolezza del ruolo.
E’ chiaro che quello che accade a Frosinone, inevitabilmente ha ripercussioni, più o meno dirette, anche a livello provinciale.
Per cui, l’unità del centro destra, sarà un valore esportabile da Frosinone, anche nel resto della provincia, prima ancora che a livello nazionale.
I protagonisti si sarebbero affrettati a chiarire però che questa loro iniziativa non ha nulla a che vedere con le future candidature a sindaco nel centro destra. Facendo la necessaria tara delle dichiarazioni, siamo anche disponibili a crederlo, perché, in teoria manca ancora tanto, forse troppo, tempo.
Ma è indubbio che se questo tavolo comincia a funzionare, è uno schema di gioco che si potrà riproporre anche in futuro, quando le elezioni saranno concrete e reali.
In questo contesto, risulta assente Forza Italia. Non si sa se per scelta o altro. L’impressione è che se a Frosinone Forza Italia, deciderà di non partecipare al tavolo del centro destra, costituitosi ufficialmente sabato, rischia la marginalizzazione e l’irrilevanza.
Vedremo quali sviluppi avrà la vicenda nelle prossime settimane. Intanto, da Frosinone è partito un messaggio di unità. E questa è senz’altro una notizia.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604