L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Polselli della Bpf Polselli della Bpf

Presentata ieri in conferenza la StraFrosinone

Strafrosinone, trentacinquesima edizione presentata ieri mattina presso la sede della Banca Popolare del Frusinate, sponsor di una manifestazione oramai parte integrante del tessuto cittadino e che da qualche anno lega il suo nome a quello di Luciano Renna, giornalista e amante dello sport scomparso quattordici anni fa. Novità importanti per l’edizione di quest’anno, con partenza e arrivo per la prima volta al Parco Matusa e che vedrà gli atleti confrontarsi su un percorso cittadino di poco più di dodici chilometri. Oltre seicento gli atleti previsti, come annunciato da Roberto Ceccarelli, presidente dell’Atletica Frosinone e papà della manifestazione. L’evento è fissato a domenica 13 ottobre, con ritrovo a partire dalle 7.30 e partenza alle 9.30. Le iscrizioni, con tassa di dieci euro, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 24 di giovedì 10 ottobre utilizzando esclusivamente il modulo che si trova sul sito www.raceservice.it e inviarlo alla mail info@raceservice.it, oppure sul sito www.atleticafrosinone.it ed inviarlo alla mail atleticafrosinone@libero.it. Ad aprire i lavori di presentazione, ieri mattina, il presidente della Banca Popolare del Frusinate, Domenico Polselli, che ha sottolineato l’orgoglio, per l’istituto di credito, di sponsorizzare la Strafrosinone.  «Una corsa storica e che oramai fa parte della tradizione di questa città ma un po’ di tutta la provincia. Anche attraverso questa Frosinone ha la possibilità di farsi conoscere ovunque. – ha commentato il presidente Polselli commentando come questa sia anche una delle missioni della BPF, da tre anni esempio anche di banca online  – Siamo orgogliosamente una banca del territorio, che è cosa ben diversa dall’essere una banca locale. Vuol dire crescere insieme ad esso e aiutarlo a farlo sempre di più, un po’ come fa da anni l’Atletica Frosinone attraverso quei valori che noi sposiamo in pieno».

Durante la conferenza
Durante la conferenza

Del resto sport e giovani sono “categorie” alle quali la Banca Popolare del Frusinate è da sempre molto vicina con una serie di iniziative e manifestazioni. Presenti alla conferenza stampa, tra gli organizzatori e gli sponsor, anche gli eredi di Luciano Renna. In particolare c’erano due dei tre figli, Andrea e Piergiorgio, e due nipoti. Ad Andrea il compito di ricordare il padre e ricordare come fu proprio Luciano Renna a dare tanti anni fa il nomignolo di “Matusa” allo stadio comunale. «Oggi – ha aggiunto – sarebbe stato felice di vedere arrivo e partenza proprio qui». Significativa anche la presenza di Pierino Malandrucco, ex provveditore agli Studi oggi in pensione ma da sempre molto attento alla partecipazione degli studenti ad attività di tipo sportivo. In rappresentanza di Provincia e Comune di Frosinone c’erano invece Alessandra Sardellitti e Corrado Renzi. «La nostra attenzione va al benessere dei ragazzi. Ed è quindi con orgoglio che la Provincia è partner della Strafrosinone», ha commentato la prima. Stesso entusiasmo per Corrado Renzi, che ha annunciato come presto sarà migliorata l’area attorno allo stadio Stirpe proprio per renderla più fruibile a chi ama correre. Tra gli sponsor più affezionati della Strafrosinone c’è di sicuro la Coldiretti, rappresentata in conferenza stampa dal suo presidente Vinicio Savone. «Sana alimentazione e sport vanno di pari passo – ha commentato – ed è forse per questo che sentiamo particolarmente vicina questa manifestazione». La Coldiretti regalerà agli atleti olio extravergine di oliva e vino, a testimonianza della bontà dei prodotti della nostra terra, mentre il quotidiano Ciociaria Oggi, per cui era presente Massimo Pizzuti, ha donato cinquecento magliette tecniche. «La Strafrosinone è un’eccellenza di questo territorio e va sostenuta in ogni modo», ha commentato Pizzuti. Tra i nuovi sponsor l’azienda Green, con sede a Pastena e che produce spirulina, un’alga particolarmente nutriente e che sarà donata agli atleti sotto forma di “spaghettini essiccati” da assumere in vario modo. A presentarla Maria Paesano. Dell’importanza della manifestazione ha parlato Luigi Romani, presidente dell’Opes, mentre la chiusura è toccata a Roberto Ceccarelli. «Un evento che ci inorgoglisce», ha esordito prima di passare alle spiegazioni tecniche. Oltre alla gara vera e propria ci sarà un piccolo percorso per bambini all’interno del Matusa, una competizione di circa quattro chilometri per ragazzi e un traguardo volante, posizionato in viale Roma, in memoria della professoressa Lidia Guglietti. A vincere sarà la prima donna a transitarlo. Per i primi due classificati – uomo e donna – ci sarà il Trofeo Luciano Renna, ma sono previsti riconoscimenti per centocinquanta atleti. Appuntamento al 13 ottobre. Partenza alle 9.30.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604