L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Nesta in conferenza Nesta in conferenza

Salernitana-Frosinone, le parole in conferenza stampa di Alessandro Nesta

Conferenza stampa di vigilia per Alessandro Nesta che ha risposto alle domande dei cronisti alla Città dello Sport di Ferentino in vista della delicata sfida di domani in casa della Salernitana. «Credo che domani conterà soprattutto la squadra, il centrocampo da solo non ritengo possa decidere un match. Servirà equilibrio visto che andremo a giocare in uno stadio caldo contro un'avversaria forte allenata da un tecnico altrettanto forte come Gian Piero Ventura. Dovremo comportarci da squadra, consapevoli che una partita è fatta di momenti. Bisogna ripartire dallo spirito e dall'agonismo, con la voglia di vincere i duelli. Loro hanno un'idea di calcio che Ventura propone da anni. Ossia un gioco ben organizzato. Sarà un incontro tattico ma la differenza, soprattutto in Serie B, la fa l'agonismo».

Le condizioni di Maiello ed il punto su Rohdén - «Arriviamo a questa sfida con qualche dubbio, non sappiamo se Maiello potrà o meno giocare ma come abbiamo assenze noi le hanno anche loro. Rohdén invece ha bisogno di giocare perché ha iniziato tardi ad allenarsi, ha superato i problemi fisici che ha avuto ma ora ha bisogno di minutaggio».  

Possibilità per Matarese? - «Arriverà anche il suo momento, sa cosa voglio da lui. Sulla trequarti abbiamo spinto su Ciano ma avrà la sua chance».

A preoccupare Nesta sono i risultati - «Mi preoccupano perché sono consapevole che non sono i risultati che ci aspettavamo e che ci sono stati chiesti. Sono il primo responsabile. In diverse partite siamo stati sfortunati ma allo stesso tempo ci è mancato qualcosina per vincerla. Ci manca sempre poco ma bisogna iniziare a mettercelo. Tutti sentiamo la responsabilità, dobbiamo far qualcosa in più tutti. La pressione la avvertiamo, è normale che l’allenatore ed i giocatori siano messi in discussione ma non dobbiamo perdere la testa». 

Gli avversari e Ventura- «L’idea di calcio di Ventura si vede, ha convinto i giocatori che la sua proposta fosse giusta. Certo, i risultati lo hanno aiutato nonostante abbia incontrato diverse difficoltà. Se vinci è chiaro che rafforzi le tue idee ma Ventura è un allenatore fortissimo, non ci dimentichiamo che molti grandi tecnici che allenano in Serie A hanno preso spunto dalle sue idee di gioco». 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604