L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il sito produttivo Fca di Piedimonte San Germano (Foto Palmesi per L'inchiesta-Quotidiano) Il sito produttivo Fca di Piedimonte San Germano (Foto Palmesi per L'inchiesta-Quotidiano)

Fabrizio Greco, un minuto di silenzio durante la pausa. Per Sergio Marchionne si fermò anche la produzione

Un minuto di silenzio, osservato in tutti e tre i turni nello stabilimento FCA di Piedimonte San Germano per ricordare, ad una settimana dalla morte, l’operaio Fabrizio Greco di Pontecorvo. Deceduto alle 3 di martedì 1 ottobre mentre lavorava durante il turno di notte. Ed è così che i colleghi, ieri, si sono fermati in coincidenza delle pause previste alle ore 10, 15 e alle ore 23. Un’iniziativa lodevole, segno di grande affetto per un giovane figlio, marito, padre e collega scomparso. Ma se per l’allora amministratore delegato di FCA, Sergio Marchionne, furono osservati da un minuto a 15 minuti di silenzio in tutti gli stabilimenti del Paese, bloccando di fatto la produzione, per Fabrizio Greco il minuto di ricordo, ieri mattina, è stato osservato durante la pausa. Senza interruzioni e conseguenze per la produzione. Questo è quanto accaduto  al primo turno. Quindi non dieci minuti di pausa più uno di raccoglimento, bensì 9 minuti di pausa ed uno di cordoglio. Tutto compreso nei dieci minuti di stop. 
«Purtroppo sì - confermano dagli ambienti interni allo stabilimento di Piedimonte San Germano -: il minuto di silenzio è stato osservato in quasi tutti i reparti mentre c’era la pausa. Per non bloccare la produzione. In tanti non se ne sono accorti. A dimostrazione che una vita stroncata in modo così tragico, sul posto di lavoro, non ha lo stesso peso di altre morti». E’ il commento amaro di alcuni operai FCA.
Ma le polemiche, ad una settimana dalla morte di Fabrizio, non si placano. Due giorni fa è stato il sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo, a sottolineare come ai funerali solenni del 39enne siano mancati i rappresentanti del Governo, della Regione e della Provincia di Frosinone. Eccezione fatta per l’onorevole Francesca Gerardi. Dopo giorni di vicinanza alla famiglia e proclami attraverso la stampa per incentivare la sicurezza sui luoghi di lavoro.              

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604