L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La Tenenza di Sora La Tenenza di Sora

Intascano la pensione di una parente morta, la GdF denuncia quattro persone

Ha continuato a percepire lo stipendio nonostante fosse in pensione e dopo essere deceduta i suoi familiari hanno continuato ad intascare la pensione. A scoprire e ricostruire la truffa ci hanno pensato i militari della Fiamme Gialle che hanno denunciato quattro persone del sorano alla Procura della Repubblica di Cassino. Compreso il dirigente di un ufficio postale che - per gli investigatori - era un complice. 
Secondo la ricostruzione dei finanzieri della Tenenza di Sora, al termine di un’indagine di polizia giudiziaria scaturita da una segnalazione della Ragioneria Territoriale dello Stato di Latina, è stata individuata una persona (collaboratrice scolastica del sorano) che, posta in pensione per limiti di età, ha continuato a percepire lo stipendio, oltre che la pensione.
In particolare, è stato rilevato che un’assistente scolastica originaria del sorano, in servizio presso un istituto scolastico di Frosinone, in pensione dal mese di agosto del 2009 e venuta a mancare nel 2017, alla data di novembre 2018 risultava ancora destinataria dello stipendio, accreditato con rata mensile su un suo conto corrente postale.
Inoltre, nel corso del 2018, in epoca successiva al decesso dell’ex assistente scolastica, una persona avrebbe continuato ad usare le sue generalità ed i suoi documenti d’identità per chiedere ed ottenere il trasferimento del conto corrente e del relativo saldo presso un altro ufficio postale.
A trasferimento avvenuto - sempre secondo le Fiamme Gialle - il saldo del conto corrente era pari a 84.900 euro. Con la complicità del dirigente dell’ufficio postale il conto sarebbe stato azzerato attraverso vari prelevamenti effettuati da due persone (poi individuate e risultate già note alle forze dell’ordine) utilizzando assegni con la falsa firma della defunta.
La retribuzione non spettante erogata alla ex collaboratrice scolastica nel periodo da agosto 2009 a novembre 2018 è stata quantificata in 162.154 euro. Dovrà essere restituita dagli eredi della donna, ai quali è stata notificata un’ingiunzione di pagamento da parte della Ragioneria Territoriale della Stato.
Al termine delle indagini, le Fiamme Gialle della Tenenza di Sora hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino 4 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di truffa, abuso ed omissione di atti d’ufficio. Inoltre è stata inoltrata una richiesta all’Autorità Giudiziaria contabile per il danno erariale accertato dai finanzieri.

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604