L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Danilo Magliocchetti Danilo Magliocchetti

Criminalità: dopo la classifica del Sole24Ore, Magliocchetti invita ad alzare la guardia

«Dai dati pubblicati ieri dal quotidiano economico il Sole 24 ore, circa l’indice della criminalità nelle 106 province italiane, che analizza le denunce registrate nel 2018, relative al totale dei delitti commessi, emerge che la provincia di Frosinone con il 96esimo posto è un territorio abbastanza tranquillo, per quanto riguarda la criminalità». Lo dichiara il consigliere comunale di Frosinone, Danilo Magliocchetti che prosegue: «Questo risultato positivo lo si deve, senza ombra di dubbio, all’encomiabile e prezioso lavoro di prevenzione e repressione che quotidianamente svolgono tutte le forze dell’ordine e, per questo, vanno pubblicamente ringraziate.
La provincia di Frosinone, in particolare, risulta la migliore di tutte quelle del Lazio, laddove la classifica finale testimonia la seguente situazione: Frosinone 96esimo, Rieti 82esimo, Latina 43esimo posto, Viterbo al 70esimo posto mentre Roma si posizione al sesto. Tralasciando quella della Capitale, la provincia di Frosinone dimostra una invidiabile collocazione nel Lazio dal punto di vista di molti reati e della criminalità. Andando ad analizzare le varie tipologie di reati, la Ciociaria è al 77esimo posto per furti con destrezza, al 75esimo per furti negli esercizi commerciali, all’83esimo per furti in abitazione e al 72esimo furti di auto. In questo contesto positivo, fotografato dalla classifica generale del Sole 24 ore, sono 2 tipologie di reati che devono indurre a precise riflessioni e quindi ad aumentare la soglia di attenzione. Nello specifico, l’usura (16esimo posto) e gli incendi (44 esimo posto).  Il 16esimo posto assoluto in Italia per reati legati all’usura non può tranquillizzare nessuno, come il 44esimo posto per gli incendi dolosi, che potrebbero, il condizionale è d’obbligo, essere, in alcuni casi, correlati all’usura».
«In un momento storico e sociale di grande difficoltà economiche  - conclude Magliocchetti - non solo per le famiglie, ma anche per tante piccole e micro imprese, che non riescono ad avere accesso al credito, il ricorso ai prestiti usurai, potrebbe essere una pratica molto diffusa in Ciociaria. Quello che emerge chiaramente è che in un contesto territoriale sicuramente abbastanza tranquillo, bisogna comunque mantenere la guardia ancora più alta, nei confronti dei reati legati all’usura».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604