L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il Comune di Cervaro Il Comune di Cervaro

Cervaro, 8 operatori ecologici da mesi senza salario. L'Asla Cobas s'appella al commissario del Comune

Otto operatori ecologici senza stipendio da quattro mesi. È questa la situazione che stanno dovendo affrontare i netturbini che prestano servizio per il Comune di Cervaro. Dopo la decisione della Tac Ecologica Srl, azienda titolare dell’appalto per la raccolta rifiuti solidi urbani, nel comune di Cervaro, di rescindere il contratto di appalto, il Lavoratori e le Lavoratrici , che da 4 mesi non percepiscono lo stipendio, sono ormai sospesi dal lavoro e dalla retribuzione da circa 10 giorni. Nel frattempo il Commissario Straordinario del Comune di Cervaro , per sopperire all’emergenza rifiuti, ha incaricato la Super Eco SRL per effettuare la raccolta.

L’A.S.La COBAS di San Giorgio a Liri, a cui i dipendenti si sono rivolti e sono iscritti, ai sensi dell’art. 6 del Contratto Nazionale Igiene Ambientale- FISE, ha richiesto, con nota del 30 ottobre scorso, "al Commissario Straordinario del Comune di Cervaro, Dott. ssa Monica Ferraminolfi, di convocare con urgenza le parti per procedere al passaggio di cantiere e consentire ai dipendenti di essere assunti dalla Super Eco srl e riprendere l’attività lavorativa. Nel frattempo la Tac Ecologica SRL, che ha sospeso i dipendenti a seguito di recissione del contratto, non ha ancora licenziato i Lavoratori e le Lavoratrici, non permettendo agli stessi di essere assunti con la nuova società. La situazione è a dir poco drammatica, i dipendenti sono nel “limbo”, senza lavoro e senza retribuzione".

L’A.S.La COBAS, ha inviato una ulteriore pec alle parti per procedere con urgenza al passaggio di cantiere. Intanto le famiglie degli operatori ecologici non hanno nemmeno piu’ i soldi per comprare i generei essenziali per la sopravvivenza. L’Asla Cobas si appella al Commissario del Comune di Cervaro, affinche si adoperi, al piu’ presto, a convocare le parti per risolvere questa drammatica situazione.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604