L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Carmelo Palombo Carmelo Palombo

Olio extravergine Licinivs, elisir di lunga vita

Conosciuto e usato fin da tempi antichissimi, l’olio di oliva è il grasso più usato nella dieta mediterranea. Sono innumerevoli gli studi clinici ed epidemiologici che evidenziano le qualità nutrizionali di questo alimento, considerato il migliore, il più adatto all’alimentazione umana, tra tutti i grassi alimentari di largo consumo. L’olio extravergine di oliva è il solo condimento che si inserisce nello svezzamento dei lattanti  perché contiene grassi polinsaturi essenziali (w6 e w3) in corretto rapporto tra loro, analogamente a quanto avviene nel latte materno. Un primato che nasce da una verità molto semplice: l’extravergine è l’unico olio ad essere prodotto solamente spremendo le olive, senza l’aiuto di solventi chimici o altri interventi industriali, come accade invece per altri oli o grassi vegetali. L’extravergine, è rimasto negli anni un prodotto genuino e naturale, una spremuta di olive che trasferisce all’olio tutte le sostanze preziose contenute nella materia prima. Non tutti gli olii però possono fregiarsi del nome di extravergine. Per farlo devono possedere alcune caratteristiche peculiari e rispettare le norme europee: per essere considerato extravergine un olio spremuto meccanicamente a freddo, deve possedere un’acidità pari o inferiore allo 0,8%. E attraverso il “panel test”, un'analisi organolettica anch’essa regolata attraverso rigide norme europee, viene valutato il sapore, colore, odore e aspetto dell’olio. Tra le molte proprietà sulla nostra salute dell’extravergine di oliva vi è sicuramente quella di proteggere le nostre arterie.

Ernesto Di Muccio
Ernesto Di Muccio

Ciò avviene attraverso la regolazione dei livelli di colesterolo circolanti nel sangue, uno dei fattori più importanti legati al rischio cardiovascolare. Livelli elevati di colesterolo LDL, conosciuto anche come “cattivo”, sono infatti una causa della formazione delle placche aterosclerotiche cioè quei restringimenti di arterie che alla lunga possono causare infarti ed ictus. Con il consumo abituale di olio extravergine d’oliva i livelli di colesterolo cattivo si abbassano. Dunque la spremuta d’oliva rappresenta, oltre che un gustoso condimento, anche un’ottima forma di prevenzione del rischio cardiovascolare. A distinguere gli oli extravergini dagli altri olii è anche il contenuto di polifenoli, antiossidanti molto particolari. L’olio extravergine è una miniera di antiossidanti tra cui la vitamina E, il tocoferolo e diversi composti fenolici. Tutte molecole in grado di difendere il nostro corpo dall’invecchiamento precoce attraverso la lotta ai radicali liberi responsabili principali dei danni cellulari tipici dell’età e in  grado di danneggiare il Dna e,  alla lunga, innescare la genesi dei tumori. Grazie all’olio, gli antiossidanti contenuti in esso neutralizzano i pericolosi radicali garantendo così longevità alle cellule. I polifenoli hanno un sapore amaro e piccante, quindi se in un olio si ritrovano queste due note di sapore, significa che i polifenoli sono presenti. Solo gli oli di alta qualità contenenti almeno 250 mg per chilo di polifenoli possono vantare in etichetta la presenza dei polifenoli. Ma vi sono alcuni oli che ne contengono molti di più e sono dei veri e propri elisir di salute. Ma le proprietà dell’olio extravergine non finiscono qui. A giovarne è anche l’apparato digerente. L’olio infatti è in grado di ridurre le secrezioni di acidi gastrici e di conseguenza il pericolo di ulcere. Inoltre ha effetto anche sul fegato. Grazie alla sua composizione equilibrata di grassi ha un elevato potere disintossicante. Dunque il consumo di olio  extravergine rappresenta una  ottima fonte di quei preziosi elementi utili al benessere del nostro organismo. Per una dieta sana ed equilibrata non vanno superate le dosi di tre cucchiai al giorno preferibilmente a crudo. Va però anche detto che l’olio extravergine di oliva non è dannoso nei cibi cucinati perché ha un elevato punto di fumo ed è stabile alle alte temperature: il mix ideale tra resistenza al calore e il contenuto di antiossidanti che lo rende ottimo anche per la cottura. In conclusione l’olio extravergine di oliva rappresenta la scelta migliore quando si parla di condimenti, per il sapore, la fragranza ma soprattutto per le tante virtù salutari: l’olio extravergine di oliva è amico del cuore, antitumorale e alleato della giovinezza. In conclusione, in qualità di medico, avendo avuto la fortuna di degustarlo l’olio extravergine Licinivs della monocultivar Aurina, prodotto da Ernesto Di Muccio, sicuramente presenta tutte le caratteristiche organolettiche proprie di un olio di oliva extravergine di qualità e soprattutto tutte le proprietà salutari già descritte.

Dott. Carmelo Geremia Palombo

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604