L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La stazione ferroviaria di Sora La stazione ferroviaria di Sora

Tratta ferroviaria Sora-Avezzano, Marcelli e Porrello scrivono a Zingaretti: littorine vecchie, linea dimenticata

"Insieme al vice Presidente del Consiglio della Regione Lazio, Devid Porrello ho presentato un'interrogazione a risposta scritta in cui chiediamo al Presidente della Regione Lazio on. Nicola Zingaretti e all’assessore Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità on. Mauro Alessandri di sapere se siano a conoscenza dello stato in cui verte la linea ferroviaria Roccasecca -Sora - Avezzano e per conoscere quali e se, ci siano gli interventi a riguardo": lo ha annunciato il consigliere regionale sorano del Movimento 5 Stelle, Loreto Marcelli.

In particolare, Marcelli e Porrello chiedono risposte in merito al rinnovo del materiale rotabile, all'installazione di biglietterie automatiche in tutte le stazioni/fermate della linea, all'adeguamento delle banchine nelle stazioni/fermate della linea ai fini dell’utilizzo del servizio da parte di persone con disabilità o ridotta mobilità e infine all'adeguamento delle stazioni al fine di avere adeguati #ripari dalle intemperie nelle #stazioni della linea. "Domande la cui risposta è dovuta ai cittadini e ai moltissimi pendolari che usufruiscono della linea ferroviaria che ricordiamo estendesi per 79 km a singolo binario e non essere elettrificata".

Per il vice Presidente Porrello, "sorprende che nonostante il Regolamento Europeo 1371/2007 relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario che disciplina, tra l’altro, le norme di qualità del servizio, l’emissione dei biglietti, le regole in materia di protezione delle persone con disabilità e delle persone a mobilità ridotta nel viaggio in treno e l’assistenza alle medesime, tale tratta resti carente di quanto sopra citato. Inoltre aggiungo che alla soglia del 2020, francamente trovo assurdo che, come si legge nel contratto di servizi Trenitalia 2018 – 2032, sulla linea siano utilizzate le locomotrici risalenti ai primi anni ’80. Questo territorio non può pagare lo scotto di essere dimenticato, in questo caso, la linea ferroviaria Roccasecca-Sora-Avezzano non può essere lasciata a quaranta anni fa, penso alle persone con disabilità, agli studenti, ai lavoratori e ai cittadini che ne usufruiscono. E ringrazio in particolare l'avvocato Emilio Cancelli per la preziosa collaborazione sulla vicenda".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604